La Salernitana sorride, 4-1 al Pisa con Tutino mattatore

Gli altri due gol granata portano la firma di Kupisz

Redazione Irno24 17/10/2020 0

Con un sonoro 4-1 la Salernitana fa suo il confronto col Pisa e conquista la seconda vittoria di fila, portandosi in vetta alla classifica insieme al Cittadella. Grande protagonista dell'incontro è stato Gennaro Tutino, autore di una doppietta (al pari del compagno di squadra Kupisz) e di numerose pregevoli giocate.

Nel complesso, la squadra ha mostrato buoni progressi: molto bene anche il portiere Belec, non impeccabile nelle prime esibizioni ed oggi invece provvidenziale nelle sortite offensive dei toscani, che pure hanno costruito diverse occasioni. I granata, compatti ed equilibrati sul terreno di gioco, hanno saputo monetizzare le opportunità in attacco, dote spesso mancata nel torneo scorso.

I gol: al 27° segna Tutino, che raccoglie un lancio dalle retrovie ed infila di precisione; al 57° lo stesso Tutino semina scompiglio fra i nerazzurri, viene "murato" ma l'accorrente Kupisz scarica in rete; al 63° Tutino completa la sua giornata d'oro infilando Perilli in diagonale; al 71° anche Kupisz arricchisce caparbiamente il bottino in mischia. All'81° il gol della bandiera per il Pisa, con Marconi che trasforma un rigore concesso per fallo di Gyomber.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 23/02/2020

La Salernitana non brilla ma batte il Livorno, segna sempre Djuric

Pur senza brillare, e soffrendo nel finale come accaduto contro il Trapani 2 partite fa, la Salernitana si aggiudica il match contro il fanalino di coda Livorno, valido come 25° turno del campionato di B.

Finisce 1-0, il gol arriva dopo appena 6 minuti di gioco grazie a Milan Djuric. Della serie, segna sempre lui. Cross dalla sinistra di Lopez, Zima valuta male i tempi dell'uscita e l'ariete bosniaco deposita in rete di testa. Lo stesso Djuric potrebbe concedere il bis, intorno al 30°, ma è murato dalla retroguardia labronica.

Nella ripresa viene fuori la squadra dell'ex Breda, complice l'immancabile arretramento della Salernitana. Ferrari, Marras e Marsura si rivelano i più pericolosi: il primo impensierisce Micai con un tocco ravvicinato, su cui il portiere è reattivo, gli altri ci provano dalla distanza ma non inquadrano il bersaglio.

La Salernitana potrebbe chiudere la contesa in contropiede, tuttavia nè Kiyine (tiro centrale dalla lunetta) nè Gondo (maldestro pallonetto a tu per tu con Zima) piazzano la stoccata vincente. Nel finale Karo rileva l'ex Albacete Capezzi, alla prima da titolare. Prossima partita in calendario la trasferta di Frosinone Sabato 29 Febbraio alle 18.

La classifica delle prime 8

  1. BENEVENTO 60
  2. FROSINONE 43
  3. SPEZIA 41
  4. CROTONE 40
  5. SALERNITANA 39
  6. CITTADELLA 39
  7. CHIEVO 37
  8. PORDENONE 36
Leggi tutto

Redazione Irno24 08/10/2020

La Salernitana ribadisce: "Notizie su cessione ai Della Valle non hanno fondamento"

L’U.S. Salernitana 1919, come già comunicato in data 22 settembre, ribadisce che le notizie inerenti una presunta cessione societaria alla famiglia Della Valle sono completamente destituite di qualsiasi fondamento. La Società, pertanto, invita gli organi d’informazione a verificare la veridicità di tali notizie. In difetto di ciò, l’U.S. Salernitana 1919 si vedrà costretta, suo malgrado, ad adire le vie legali al fine di tutelare la propria immagine.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/07/2020

Ascoli-Salernitana 3-2, la "sveglia" arriva tardi

La Salernitana non sfrutta la spinta emotiva della vittoria nel derby contro la Juve Stabia e viene battuta 3-2 in trasferta dall'Ascoli. Sono spente le lampadine della squadra di Ventura, il campo mette a nudo una Salernitana indolente.

L'Ascoli parte forte e nell'arco di un quarto d'ora - complice una difesa granata rivedibile - segna due volte: al 7° con Trotta, sulla cui potente conclusione c'è da registrare la deviazione di Billong, e al 16° con Ninkovic su calcio piazzato, ma anche qui traiettoria non pulita.

Se i granata non crollano è grazie al solito intervento prodigioso di Micai, poco dopo la mezz'ora su Morosini a due passi dal gol. Nulla può il portierone in avvio ripresa su tiro preciso di Trotta, che soffia la sfera a Billong e si lancia verso il tris. Al 55° Kiyine realizza un penalty concesso per mani di Ferigra in area. Si fa vedere anche Di Tacchio dal limite ma Leali è attento. Girandola di sostituzioni, qualche ammonito e all'85° il platonico 3-2 "aereo" di Djuric su imbeccata di Lopez.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...