Non arriva la reazione, agevole 0-2 del Napoli sulla Salernitana

I granata si limitano a contenere ma non propongono iniziative di rilievo

foto da pagina facebook della Salernitana

Redazione Irno24 21/01/2023 0

Nel derby col Napoli non arriva la prova d'orgoglio della Salernitana, tanto auspicata dopo il naufragio di Bergamo e la settimana a dir poco delicata, con esonero e "reintegro" di Nicola. All'Arechi, sotto una pioggia incessante, finisce 0-2 per la squadra di Spalletti, che doppia la boa del torneo alla quota "monstre" di 50 punti.

Nicola schiera un abbottonato 4-5-1, con Dia addirittura largo a sinistra in mediana, per contenere gli azzurri, e nel primo tempo effettivamente i granata disputano una discreta prova difensiva, col Napoli però costantemente al comando del gioco. Ochoa salva su Osimhen sugli sviluppi di un corner, sull'altro fronte Piatek impegna Meret con un forte tiro. Allo scadere del recupero, al 47°, Di Lorenzo si avventa su un assist di Anguissa e scarica sotto la traversa per lo 0-1.

Nella ripresa, Osimhen raddoppia subito, avventandosi sulla ribattuta del palo, colpito da Elmas. La Salernitana praticamente non si vede. Nicola non cambia atteggiamento tattico, nonostante il doppio svantaggio; la squadra in ogni caso difetta in mordente e si mostra arrendevole, mentre il Napoli si limita a giostrare la palla senza affondare il colpo. Nel finale, Meret devia sul palo un rasoterra di Piatek. Il Verona batte il Lecce 2-0, adesso la zona retrocessione dista soltanto 6 punti.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 13/05/2022

Empoli-Salernitana, i convocati di Nicola: in avanti scalpita Bonazzoli

Al termine della seduta di rifinitura di questa mattina, il mister Davide Nicola ha diramato la lista dei convocati per la gara in programma domani (ore 15:00) tra Empoli e Salernitana. PORTIERI: Belec, Fiorillo, Russo, Sepe. DIFENSORI: Dragusin, Fazio, Gagliolo, Gyomber, Ruggeri; CENTROCAMPISTI: Capezzi, Coulibaly M., Coulibaly L., Di Tacchio, Ederson, Kastanos, Mazzocchi, Obi, Radovanovic, Zortea; ATTACCANTI: Bonazzoli, Djuric, Mikael, Perotti, Verdi.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/03/2022

La Juventus riscatta l'uscita dalla Champions e affonda la Salernitana

Nessuna sorpresa all'Allianz Stadium di Torino, coi bianconeri che ripartono di slancio dopo l'uscita dalla Champions e superano 2-0 la Salernitana, sempre più indirizzata verso la B. Ci vogliono appena 5 minuti ai padroni di casa per sbloccare il risultato: è il tanto chiacchierato Dybala - al centro di vicende contrattuali - ad insaccare sul primo palo dopo una rapida combinazione con Cuadrado e Vlahovic.

Proprio quest'ultimo raddoppia alla mezz'ora, avventandosi di prepotenza di testa su un preciso cross di De Sciglio dalla fascia destra. Nella ripresa, con una Juve più guardinga, che si affida al contropiede, la Salernitana ci prova ma Szczesny si oppone con grande prontezza alle conclusioni di Verdi e Bonazzoli. Finora, i granata non hanno cambiato passo per poter aspirare concretamente alla salvezza; dopo la sosta per la nazionale, all'Arechi arriverà il Torino.

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/03/2022

La Salernitana naufraga al "Meazza", l'Inter si impone 5-0

Pesante disfatta per la Salernitana sul campo dell'Inter, che contro i granata, nell'anticipo del Venerdì, ritrova il gioco e le segnature che sembrava aver smarrito. Non era certo questa la partita dove conquistare punti utili, ma nelle proporzioni suona come una mazzata pressochè definitiva sulle speranze salvezza (già poche) della squadra allenata da Nicola.

La prima occasione del match è però sui piedi di Verdi, che al 3° minuto spreca un rigore in movimento su assist illuminante di Djuric. Poi entrano in scena l'Inter e il suo centravanti Lautaro Martinez, affamato di gol dopo lunga astinenza. L'argentino va in rete 3 volte: al 22° con un diagonale sul filo del fuorigioco, al 40° con un tocco piazzato e al 56° anticipando sul tempo Dragusin.

Il suo partner d'attacco, Edin Dzeko, completa la festa nerazzurra al 64° e al 69°, affondando i suoi colpi senza trovare resistenza nella difesa avversaria; nella seconda circostanza è il VAR a certificare il gol, inizialmente annullato dall'arbitro Marinelli per sospetto fuorigioco del bosniaco.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...