Rogo treno da Piacenza, l'omaggio del sindaco Napoli e della Salernitana

"Salerno non dimentica Ciro, Enzo, Peppe e Simone"

Redazione Irno24 24/05/2021 0

"Sono passati 22 anni da quella tragica mattina che sconvolse la nostra città. Il dolore per la morte di quattro giovanissimi salernitani è ancora vivo nella mente di tutti noi. E lo è forse ancor di più oggi, in questi giorni di grande gioia per i tifosi e la comunità tutta. Ciro, Enzo, Peppe, Simone: Salerno non dimentica".

Il sindaco Napoli ricorda in un post la tragedia del 24 Maggio 1999, quando il treno dei tifosi di ritorno da Piacenza (il giorno prima si era consumata l'amara retrocessione in B della Salernitana) fu avvolto dalle fiamme a ridosso della stazione cittadina e morirono in quattro.

Questa mattina, intanto, una rappresentanza della US Salernitana ha deposto un mazzo di fiori sulle tombe dei ragazzi presso il cimitero di Brignano.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 14/05/2021

Salernitana in A, riconoscimento da parte del sindaco Napoli

"Una giornata tanto attesa quella di oggi per Salerno e la sua squadra. Lo Stadio Arechi ospiterà la cerimonia (a porte chiuse) per la promozione in Serie A della Salernitana. Per l'occasione, consegnerò un riconoscimento per ringraziare la squadra granata, la sua dirigenza e lo staff tecnico. Sono certo che tutta la città sarà idealmente presente a questo momento di gioia che inorgoglisce tutti noi.

Purtroppo, a causa del Covid, non si potrà festeggiare come la circostanza meriterebbe. È necessario un ulteriore sforzo per contenere i contagi, rispettando le norme. Confido nel senso di responsabilità e rigore di ognuno di noi. Avremo modo di far sentire alla Salernitana la nostra vicinanza e gratitudine quando le circostanze lo permetteranno". Lo scrive il sindaco Napoli.

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/04/2021

Va al Lecce lo scontro diretto, la Salernitana perde punti preziosi sul 2° posto

E' il Lecce ad aggiudicarsi il confronto d'alta quota e ad interrompere l'imbattibilità della Salernitana, imponendosi 2-0 al "Via del Mare". Una battuta d'arresto pesante (ma certamente non irrecuperabile) per i granata, che ora distano 4 punti dal 2° posto - a 8 turni dalla conclusione del campionato cadetto - occupato proprio dai salentini.

Primo tempo decisamente a favore dei padroni di casa, che con Lucioni, Bjorkengren ed Henderson sfiorano il vantaggio, trovando Belec attento nella respinta. Al 44° il gol di Pettinari, abile a controllare la sfera ed insaccarla sul palo lungo.

Nella ripresa, gli uomini di Castori provano a riequilibrare il match ma Tutino e Di Tacchio non trovano di poco il bersaglio. Al 64° Bogdan stende l'ex Coda lanciato a rete e rimedia il rosso diretto. Otto minuti più tardi, il colpo di testa di Maggio che chiude i giochi.

Come già precisato, continueremo a pubblicare le foto che Antonio Villari aveva scattato per noi, ritenendo sia il modo migliore per rendere omaggio alla sua memoria ed alla sua professionalità, intrisa di passione. Tonino continuerà a vivere nei suoi scatti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/12/2019

Cittadella-Salernitana 4-3

Altro Sabato amaro per la Salernitana, che esce sconfitta 4-3 dal "Tombolato" di Cittadella nell'incontro valido per il 15° turno del campionato di Serie B. Si tratta della terza sconfitta nelle ultime 4 gare, un ruolino decisamente negativo. I padroni di casa sovrastano la Salernitana per 3/4 di partita, mettendoci intensità e dinamismo.

La rete di Djuric al 20° (gran colpo di testa) è un episodio pressochè fortuito nel mezzo dell'arrembante offensiva del Cittadella. Riprova ne sono le 3 reti che in rapida sequenza mette a segno la compagine di Venturato: Diaw (29°) e Benedetti (31°) realizzano dal limite, sfruttando lo spazio lasciato dalla linea difensiva troppo bassa della Salernitana; lo stesso Diaw sigla il 3-1 in chiusura di frazione, insaccando di testa da pochi passi. Nella ripresa, il gioco è sempre in mano ai locali, la Salernitana praticamente non si vede. Al 70°, D'Urso penetra in serpentina fra le maglie difensive granata e sigla il poker. Una disfatta.

Il Cittadella fa addirittura accademia, e la Salernitana, approfittando del calo di tensione avversario, va a segno con Giannetti al 78° (incornata su assist del mai domo Lombardi) e con Kiyine su rigore all'81°. La speranza si riaccende, i granata si proiettano all'attacco in massa e Giannetti in pieno recupero "liscia" a tu per tu con Paleari il pallone del 4-4. Ventura, rimasto seduto in panchina senza scomporsi per tutto il 2° tempo, abbandona la panchina prima del triplice fischio.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...