Salerno, attività regolare degli uffici comunali ma accesso scaglionato

Linee Guida sulla base delle cautele indicate dal Ministero

Redazione Irno24 05/03/2020 0

Vista la direttiva n. 1/2020 emanata dal Ministro della Pubblica Amministrazione in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019, il Comune di Salerno ha pubblicato sul proprio sito le Linee Guida per l’ordinario svolgimento dell’attività amministrativa.

"Le attività degli Uffici adibiti al ricevimento del pubblico o in generale nei locali frequentati da personale esterno avranno regolare svolgimento, raccomandando l’adozione delle cautele indicate dal Ministro della Salute.

Gli Uffici dovranno regolamentare, nell’ambito dell’orario di apertura al pubblico, l’accesso scaglionato di un numero limitato di persone al fine di evitare, per quanto possibile, almeno in questa fase contingente, situazioni di eccessivo sovraffollamento di persone in ambienti di piccole dimensioni e poco areati, sia negli uffici che nelle sale di aspetto.

Alla ditta incaricata della pulizia dei locali comunali è stata impartita disposizione per un’accurata pulizia e disinfezione degli ambienti lavorativi ad ogni fine giornata. Si è, inoltre, proceduto all’acquisto di distributori di gel disinfettanti alcolici o analoghi disinfettanti, che sono stati collocati all’ingresso del Palazzo di Città, all’interno nei piani, e negli altri Uffici periferici".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 22/12/2020

Coldiretti, statuetta dell'infermiera anti Covid al Vescovo di Salerno

Coldiretti Salerno e Confartigianato hanno consegnato questa mattina al vescovo di Salerno, monsignor Andrea Bellandi, la statuetta del presepe che raffigura l’infermiera anti-Covid. Si tratta di un’iniziativa nazionale che promuove la consegna del personaggio simbolo dell'anno in tutte le diocesi italiane.

“In questo Natale inedito e molto particolare – afferma Enzo Tropiano, direttore Coldiretti Salerno – abbiamo messo al centro i valori della solidarietà e della generosità testimoniati da coloro che si battono per salvare la vita delle persone ma anche dai tanti agricoltori e imprenditori che con il loro incessante lavoro garantiscono prodotti e servizi indispensabili alle persone.

Come sistema associativo abbiamo contribuito a offrire sostegno alla collettività attraverso numerose iniziative e oggi ci piace testimoniare il nostro ringraziamento al mondo della sanità con questo piccolo ma sentito omaggio all’arcivescovo di Salerno”.

La statuetta è un doveroso tributo agli operatori sanitari che sono in prima linea contro il Covid-19 per salvare vite, ma è anche simbolo di solidarietà, impegno e coraggio delle migliaia di imprenditori che da mesi ogni giorno, silenziosi, tengono duro con grande difficoltà per costruire la rinascita del tessuto produttivo del nostro Paese.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/03/2020

"La spesa a domicilio", il Comune di Salerno crea lista di supermercati e drogherie

"La spesa a domicilio" è l'iniziativa promossa dal Comune di Salerno (Assessorato Politiche Sociali) a favore delle persone immunodepresse, affette da patologie o in quarantena. Sul sito dell'Ente è stato pubblicato il modulo di adesione, riservato agli esercizi commerciali aderenti all'iniziativa.

La finalità dell'avviso è quella di costituire una lista di esercizi (supermercati e drogherie) cui attingere per soddisfare le esigenze di fornitura di generi di prima necessità che dovessero occorrere a persone affette da patologie croniche o immunodepresse, persone in quarantena obbligatoria e persone dimesse dagli ospedali ma ancora sotto osservazione.

Il testo dell'avviso pubblico - Il modulo per partecipare

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/07/2020

Smercio di eroina fra Salerno e Potenza, in 5 ai domiciliari

Gli investigatori della Sezione Antidroga delle Squadre Mobili di Potenza e Salerno, coadiuvati dagli investigatori della Squadra Mobile di Vicenza e di Caserta, all’alba di oggi - 7 luglio - hanno eseguito, nelle province di Salerno, Vicenza e Caserta, un’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di cinque indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti.

Le investigazioni, iniziate la sera del 27 agosto 2015, a seguito di un intervento per overdose su un giovane tossicodipendente potentino nella centralissima via Due Torri di Potenza - da cui il nome dell’operazione, Two Towers - hanno consentito di ricostruire gli illeciti affari di un sodalizio criminale (costituito da soggetti in parte uniti da legami di parentela), il cui centro decisionale e di coordinamento si radicava nella città di Salerno, che si riforniva principalmente da un cittadino di origini nigeriane abitante ad Aversa (CE).

L’attività degli investigatori ha permesso di stabilire che lo stupefacente commercializzato dal gruppo criminale, all’atto dell’acquisto dal fornitore nigeriano, era confezionato all’interno di un involucro in cellophane a forma di uovo, il cui peso variava dai 5 ai 10 grammi, e suddiviso in dosi veniva venduto al consumatore finale, ad un prezzo variabile di 20/30 € a confezione, consentendo un considerevole volume d’affari al predetto gruppo criminale.

Lo sviluppo delle investigazioni, in cui sono risultate coinvolte altre 14 persone (cui è stato contestualmente notificato avviso di conclusione indagini per i singoli episodi di spaccio), ha acclarato che il sodalizio aveva esteso il raggio d’azione nella regione Veneto, in particolare nel comune di Schio, in provincia di Vicenza, ed ha consentito di individuare i cinque componenti dell’associazione dedita allo spaccio di eroina e cocaina, nonché i pusher, operanti nelle città di Salerno, Battipaglia (SA), Bellizzi (SA) e Capaccio (SA), nonché nella città di Potenza e nei pressi degli svincoli autostradali di Balvano e Picerno.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...