Salerno, iniziati i controlli delle istanze non ammesse al buono spesa

Non saranno resi pubblici gli elenchi né degli ammessi né degli esclusi

Redazione Irno24 14/04/2020 0

Sono iniziate a Salerno le operazioni di verifica e controllo delle istanze non ammesse al beneficio dei buoni spesa. Tali operazioni prevedono che il richiedente sia contattato direttamente al proprio domicilio. Si raccomanda pertanto di non recarsi per nessuna ragione presso gli uffici del Comune di Salerno, al fine di evitare uscite da casa inutili e potenzialmente dannose ed altrettanto pericolosi assembramenti presso gli uffici preposti.

Sarà così possibile esaminare, con rigore, trasparenza ed efficacia, le dichiarazioni presentate e non ammesse per una più approfondita valutazione. Al termine, i buoni spesa saranno recapitati direttamente presso il domicilio degli aventi diritto esclusi, unicamente per ragioni formali. Si ribadisce che per evidenti ragioni di rispetto della riservatezza e dignità personale non saranno resi pubblici gli elenchi né degli ammessi al beneficio né degli esclusi.

Tali elenchi restano depositati agli atti del Comune ad ogni effetto di Legge. Ovviamente, anche gli elenchi degli ammessi al beneficio saranno controllati per verificare la veridicità delle autodichiarazioni rese al fine delle segnalazioni di legge in caso di dichiarazioni mendaci. L’Amministrazione Comunale agirà nei confronti di tutti coloro che, con allusioni infondate e calunnie, mettano in discussione la regolarità della procedura attuata.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 14/09/2020

A bassa quota su parapendio "artigianale" e senza brevetto, denunciato 50enne di Salerno

Nel pomeriggio del 13 settembre, a Pontecagnano Faiano, i Carabinieri della locale Stazione e del 7° Elinucleo Elicotteri, questi ultimi in volo in missione operativa di polizia, intercettavano un velivolo, del tipo parapendio a motore, che sorvolava a bassa quota, a tratti inferiore a 5 metri, le spiagge del litorale ancora gremite di bagnanti, violando altresì l’area interdetta in prossimità dell’asse pista dell’aeroporto “Salerno Costa d’Amalfi” e determinando un grave potenziale pericolo per gli atterraggi e decolli del traffico aereo.

Scortato in atterraggio, il pilota veniva identificato in un classe '70 di Salerno, gravato da precedenti penali. Dai successivi accertamenti risultava che il velivolo era stato costruito artigianalmente ed era privo dei previsti requisiti di sicurezza e collaudo. Inoltre, il pilota era sprovvisto di brevetto di pilotaggio e di copertura assicurativa. L'uomo è stato denunciato penalmente, il velivolo è stato sequestrato.

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/10/2020

Audi ignora alt, fugge e sbatte in zona Arechi: denunciati 2 ucraini, guidatore era ubriaco

Gli Agenti della Polizia di Salerno hanno denunciato due uomini a bordo di un’autovettura Audi con targa ucraina. In particolare, gli agenti della Sezione Volanti, intorno alla mezzanotte fra il 4 e 5 ottobre, hanno proceduto ad un controllo dell’autovettura e dei relativi occupanti nella zona industriale della città. Poiché insospettiti, hanno intimato al conducente di fermarsi, ma l’uomo ha iniziato una precipitosa fuga, mettendo a rischio la circolazione stradale.

Al termine di un breve inseguimento, la “Volante” ha definitivamente bloccato l’auto in fuga nei pressi dello Stadio Arechi: l'Audi infatti è uscita di strada ed ha urtato un marciapiede ed una righiera, riportando seri danni. Nonostante l’impatto, l’uomo alla guida ha abbandonato l’auto cercando di fuggire a piedi ma è stato raggiunto dagli Agenti della Squadra Volante ed identificato in un 31enne ucraino, regolare sul territorio nazionale, abitante nella Valle dell’Irno; l’altro occupante dell’autovettura, anch’egli ucraino, 38 anni, abitante a Salerno, si è rivelato ugualmente in regola con le norme di soggiorno.

Il giovane alla guida è risultato in stato di ebbrezza con tasso alcolemico di oltre tre volte superiore al minimo di legge ed ha spiegato di non essersi fermato all’alt per paura delle conseguenze cui sarebbe andato incontro per il suo stato di ubriachezza. Per questo motivo, è stato denunciato alla Procura mentre l’autovettura è stata sottoposta a sequestro. Entrambi i cittadini ucraini sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale per i tentativi di speronare la Volante nel corso della rocambolesca fuga.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/08/2020

Salerno, tavolo in Prefettura sul trasporto pubblico in vista del ritorno a scuola

Si è insediato stamane, 27 agosto, il “tavolo permanente” costituito dal Prefetto di Salerno Francesco Russo per affrontare il tema del trasporto pubblico locale in vista della prossima riapertura delle scuole e della necessità di riorganizzare i servizi di trasporto tenendo conto dell’incremento di passeggeri e nel rispetto delle misure anti-Covid.

Il confronto ha visto coinvolti tutti i principali interlocutori: la Regione, rappresentata dal Presidente della IV Commissione Trasporti Luca Cascone, il Comune e la Provincia e di Salerno - presenti il Sindaco Napoli, accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale Vecchione, e il Dirigente del settore Viabilità della Provincia Ranesi - i vertici aziendali di BUSITALIA, SITA, COSAT e SCAI-Gruppo Buonocore e le Organizzazioni Sindacali di categoria FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL-Traporti, UGL e FAISA-CISAL.

In un clima di serena collaborazione e con l’obiettivo comune di non lasciarsi trovare impreparati nelle prossime settimane, le aziende che gestiscono i servizi di trasporto e le sigle sindacali hanno espresso la comune preoccupazione dovuta all’incertezza per la ripresa delle attività didattiche. In particolare, è emerso che la provincia di Salerno ha fatto registrare, in tempi recenti, un notevole incremento nei flussi di studenti che si muovono quotidianamente, anche da province confinanti come l’area napoletana/vesuviana, in direzione degli Istituti scolastici e dei principali Atenei campani, con il raggiungimento, in tempi ante-Covid, della soglia di “pieno carico” sugli autobus.

Pertanto, qualora le attività scolastiche/universitarie dovessero riprendere con le ordinarie modalità, potrebbero verificarsi delle difficoltà per le aziende nel soddisfare la domanda pienamente e senza disagi all’utenza.

Al riguardo, il Presidente Cascone, nel sottolineare come il tema sia oggetto di costante confronto in sede di Conferenza Stato-Regioni, dove si stanno formulando diverse ipotesi per consentire la ripresa in sicurezza delle attività didattiche - tra le quali la possibilità di avvalersi del “Noleggio con Conducente” (NCC) per assicurare servizi di trasporto aggiuntivi, differenziare gli orari di ingresso/uscita nelle scuole, utilizzare dei “separatori” all’interno dei bus per rispettare il distanziamento sociale - ha assicurato la massima attenzione e disponibilità della Regione sull’argomento, preannunciando una prossima riunione con i gli Enti Locali, le Aziende e le Organizzazioni sindacali.

Il Sindaco Napoli, a proposito della diversificazione degli orari di accesso alle scuole, ha ampliato l’oggetto della discussione estendendolo anche agli orari di accesso agli uffici/luoghi di lavoro e alla necessità di conciliare i diversi aspetti per venire incontro alle esigenze dei nuclei familiari. Il Prefetto Russo, nel raccogliere i contributi dei presenti, ha sottolineato che “sin dalla ripresa delle attività produttive nella fase 2 dell’emergenza Covid il tema dei trasporti ha rappresentato uno degli argomenti più complessi da affrontare.

Ora, nell’imminenza del nuovo anno scolastico, occorre adottare tutte le misure necessarie a garantire una gestione controllata sia dei flussi di viaggiatori, attraverso l’introduzione di sistemi di prenotazione, sia degli orari di accesso alle scuole e agli uffici pubblici”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...