Sequestrate 14 tonnellate di amfetamine al porto di Salerno, è la droga dell'Isis

Erano celate in cilindri di carta per uso industriale

Redazione Irno24 01/07/2020 0

Si tratta del più grande sequestro di amfetamine a livello mondiale, effettuato in esecuzione di apposito decreto emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli – DDA e maturato nell’ambito di una complessa attività d’indagine delegata al GICO nei confronti di un’organizzazione con proiezioni internazionali dedita all’importazione di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. I finanzieri hanno tracciato 3 container sospetti in arrivo al porto di Salerno, contenenti cilindri di carta per uso industriale e macchinari.

Dopo il sequestro, le Fiamme Gialle hanno trasferito i container in un luogo attrezzato per procedere all’ispezione interna, con l’ausilio di tecnici specializzati e con la preziosa collaborazione della Sezione Antifrode della Agenzia delle Dogane di Salerno. I cilindri di carta, alti circa 2 metri e del diametro di 140 cm – verosimilmente costruiti in Germania – sono stati congegnati in multistrati in grado di celare allo “scanner” il contenuto, riposto negli strati interni, di circa 350 kg di pasticche per ogni cilindro. Rinvenute in totale 14 tonnellate di amfetamine, circa 84 milioni di pasticche, riportanti il simbolo del “captagon” che contraddistingue la “droga della Jihad”.

È noto infatti, che ISIS/DAESH finanzia le proprie attività terroristiche anche e soprattutto con il traffico di droghe sintetiche, prodotte in gran parte in Siria, diventata per questo motivo negli ultimi anni il primo produttore mondiale di amfetamine. Il captagon viene smerciato in tutto il Medio Oriente ed è diffuso sia tra i combattenti per inibire paura e dolore sia tra i civili perché non fa sentire la fatica. Quanto alla destinazione finale, è verosimile che sia coinvolto un “consorzio” di gruppi criminali, sia per il valore totale delle spedizioni, sia per la distribuzione sui mercati di riferimento (85 milioni di pasticche possono soddisfare un mercato di ampiezza europea).

L’ipotesi è che durante il lockdown, dovuto all’emergenza epidemiologica mondiale, la produzione e distribuzione di droghe sintetiche in Europa si sia praticamente fermata e quindi alla ripresa molti trafficanti, anche in consorzio, si siano rivolti alla Siria, la cui produzione invece non pare aver subito rallentamenti. Sono in corso ulteriori indagini per l’individuazione dei responsabili che, proprio in relazione all’ingente quantitativo sequestrato, potrebbero operare per conto di un “cartello” di clan di camorra in grado di commercializzare le sostanze in ambito internazionale.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 16/02/2022

Torna la Fiera del Crocifisso a Salerno, c'è la delibera di Giunta

La Giunta Comunale di Salerno, presieduta dal sindaco Napoli, con apposita delibera ha approvato oggi lo svolgimento della Fiera del Crocifisso 2022, che torna dopo lo stop imposto dalla pandemia. Si svolgerà nei 4 Venerdì del mese di Marzo (4, 11, 18, 25) dalle ore 8:00 alle 18:00 in Via Giovanni Paolo II e nelle altre strade che perimetrano il Parco del Mercatello.

"E' ammessa - si legge nella delibera - la vendita di prodotti tipici del settore alimentare e non alimentare, con l’esclusione alcune categorie merceologiche che per loro stessa natura non possono qualificarsi come prodotti tipici; sono tassativamente esclusi gli articoli di scarpe, borse e vestiario in genere, nonché la somministrazione di alimenti e bevande e la preparazione di alimenti".

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/07/2022

Morto "Carminuccio", storico pizzaiolo di Salerno: il cordoglio del sindaco

"Esprimo alla famiglia Donadio il cordoglio della nostra comunità per la scomparsa del carissimo Carmine. Un lavoratore instancabile, un artigiano della pizza, un maestro di sapori. La sua 'Carminuccio' era un capolavoro di gusto ed amore, una pizza prediletta ed apprezzata da tutti". Così sui social il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, omaggia una vera e propria icona della pizza a Salerno, che da 40 anni deliziava i salernitani nel suo locale di Mariconda.

Leggi tutto

Redazione Irno24 03/05/2022

Giornata Mondiale CRI, bandiera esposta al Comune di Salerno tutta la settimana

"L'8 maggio ricorre la Giornata Mondiale della Croce Rossa Italiana. Per tutta la settimana - scrive il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli - a Palazzo di Città sarà esposta la bandiera della CRI donatami dal Direttore della Croce Rossa Italiana - sez. Salerno, Antonio Carucci, e da alcuni volontari che lo hanno accompagnato.

Il loro operato è da sempre necessario ed essenziale. E ancor di più lo è in un momento come questo, con una crisi umanitaria in atto in Ucraina. Il lavoro di questa organizzazione è quanto mai fondamentale e insostituibile".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...