Subito in lista per Salernitana-Roma i tre nuovi arrivi

Bronn, Vilhena e Candreva nell'elenco dei convocati per la prima contro i giallorossi

Redazione Irno24 13/08/2022 0

Al termine della seduta di rifinitura di questa mattina, il mister Davide Nicola ha diramato la lista dei convocati per la gara in programma domani tra Salernitana e Roma. PORTIERI: Micai, Sepe, Sorrentino; DIFENSORI: Bronn, Fazio, Gyomber, Motoc, Pirola, Sambia, Veseli; CENTROCAMPISTI: Bradaric, Candreva, Capezzi, Coulibaly L., Iervolino, Kastanos, Kechrida, Mazzocchi, Radovanovic, Vilhena; ATTACCANTI: Bonazzoli, Botheim, Kristoffersen, Ribery, Valencia.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/07/2020

La Salernitana ritrova la vittoria nel derby dopo un'intera partita in 10 uomini

Torna a vincere la Salernitana dopo 4 partite, considerando anche il ko di Perugia del 7 Marzo prima della sospensione del campionato per l'emergenza sanitaria. E lo fa nel derby contro la Juve Stabia, che all'Arechi cade 2-1. Dopo 5 minuti il primo colpo di scena, con Aya che stende Canotto e rimedia l'espulsione per fallo da ultimo uomo. Passano poco più di altri 5 minuti e viene espulso - ma dalla panchina - anche Jallow, probabilmente innervosito dalla sostituzione operata da Ventura (fuori lui, dentro Karo) per ridare equilibrio alla squadra.

Al 23° i granata passano con Akpa, che di destro infila l'angolino "aiutandosi" col palo. Micai è attento su un paio di tentativi degli stabiesi, il vantaggio è salvo all'intervallo. In avvio ripresa, Akpa potrebbe concedere il bis ma Provedel si oppone; 60 secondi dopo, al 56°, Gondo spreca da posizione invitante. Cinque minuti più tardi, anche Karo spreca una grande chance ad un passo dal gol, centrando la traversa. Inevitabile - in base alla consueta "legge" gol sbagliato/gol subìto - il pareggio ospite, con Forte che al 68° raccoglie un assist del solito Canotto (un ex di passaggio con la maglia del Salerno Calcio) e in girata supera Micai.

A questo punto si mette in luce Gondo, trascinatore della squadra: al minuto 81, dopo una buonissima occasione sprecata dalla Juve Stabia con Di Mariano, è lui a realizzare il 2-1 con un preciso tiro su suggerimento di Akpa. Ci vuole però il consueto intervento risolutore di Micai allo scadere per confermare il successo, che mantiene la Salernitana in corsa per i play-off.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/05/2022

Salernitana salva, Bonazzoli offre brioches con gelato ai tifosi

"Ogni promessa è debito. Federico Bonazzoli ha mantenuto la promessa fatta a Dazn e ha offerto una brioche con il gelato ai tifosi granata. Una brioche dal sapore di Serie A". Così il profilo social della Salernitana racconta la simpatica iniziativa del centravanti granata, protagonista di un campionato di altissimo livello, chiuso con 10 gol che hanno contribuito enormemente al raggiungimento della salvezza.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/06/2020

Addio a Pierino Prati, uno degli eroi granata del 1966

L’U.S. Salernitana 1919, la Proprietà, i dirigenti, i giocatori, lo staff e la Salerno sportiva tutta si stringono attorno al dolore che ha colpito la famiglia Prati e gli amanti del calcio italiano per la scomparsa (a 73 anni) dell’indimenticato Pierino Prati, bomber granata nella stagione 1965/66.

Prima di diventare stella del Milan, infatti, Prati fu protagonista della prima promozione in B della Salernitana, nel 1966. Realizzò 10 gol in 19 presenze, ma sarebbero stati certamente di più senza il grave infortunio rimediato nel match di Torre Annunziata nel Gennaio '66, che gli costò la frattura di tibia e perone e un'assenza di 15 partite. Firmò l'ultimo gol con la maglia della Salernitana nel maggio 1966 al Vestuti contro la Samb (3-0), alla penultima di campionato, cioè 7 giorni prima dell'apoteosi a L'Aquila, con lo 0-0 che valse la cadetteria.

"Apprendiamo con grande dolore la tristissima notizia della morte di Pierino Prati. Un attaccante straordinario, un uomo generoso che negli anni in granata conquistò il cuore dei tifosi e dell'intera città. Proprio da Salerno Prati spiccò il volo per i successi che l'hanno reso uno degli attaccanti più forti della storia del calcio nazionale. Conservò un rapporto speciale di simpatia con città e tifosi ricordandone l'affetto. Salerno ed il popolo granata esprimono cordoglio a familiari ed amici pronti ad onorarne la memoria". Queste le parole del sindaco Napoli.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...