Truffe ad anziani salernitani per circa 10mila euro, arrestata 28enne partenopea

Gli episodi fra l'Ottobre 2020 e il Gennaio 2021

Redazione Irno24 19/06/2021 0

Nella mattinata di ieri, a Napoli, i carabinieri della Stazione di Salerno Mercatello hanno dato esecuzione all'ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emesso dal tribunale di Salerno, nei confronti di N.A. classe '93, nata a San Giorgio a Cremano e residente a Napoli.

L'intensa ed articolata attività investigativa, grazie anche ad approfondite analisi del traffico telefonico, immagini di videosorveglianza e confronti dattiloscopici, ha consentito di identificare la giovane come autrice di ben tre truffe perpetrate in danno di persone anziane messe a segno a Salerno tra l'ottobre 2020 ed il gennaio 2021.

In particolare N.A., unitamente ad altri complici non ancora identificati, raggirava i malcapitati anziani, prima al telefono, fingendosi un corriere incaricato di consegnare un pacco per i figli o nipoti, e successivamente presentandosi presso l'abitazione degli stessi facendosi consegnare ingenti somme di denaro in cambio del pacco precedente annunciato, al cui interno erano presenti oggetti di scarso valore (pacchi di fazzoletti, cartoni di sale).

I tre episodi accertati sono avvenuti rispettivamente il 2/10/2020, tra le 12 e le 14, in danno di P.A. classe '53, somma ottenuta 6200 €; il 12/01/2021, tra le 15 e le 16, in danno di D.C.G. classe '46, somma ottenuta 1200 €; il 15/01/2021, tra le 12 e le 14, in danno di P.A. classe '35, somma ottenuta 2000 €.

Si nota come tutti gli episodi siano avvenuti in danno di persone come minimo ultrasessantenni che vivono sole o almeno in orari in cui si presume che eventuali conviventi più giovani siano impegnati per lavoro e facendo leva su necessità di parenti stretti sfruttando il forte legame affettivo che li lega alle vittime.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 23/04/2021

Strianese: "Liberazione da virus, cambiamento climatico e disuguaglianze"

"Anche quest’anno il 25 aprile - scrive il Presidente della Provincia, Strianese - non potrà essere celebrato come negli anni precedenti la pandemia, con i tradizionali momenti ufficiali che ci ricordano la liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Il 76° anniversario della Liberazione ci trova ancora impegnati a combattere il Covid-19 e sarà festeggiato soprattutto online, con le tante iniziative sulle piattaforme web, a parte la simbolica deposizione della corona d’alloro al monumento dei caduti.

Per il secondo anno siamo ancora alle prese con l’emergenza epidemiologica da cui dobbiamo assolutamente liberarci e dobbiamo riflettere su tante forme di liberazione. È sicuramente importante liberarci dal fascismo che ancora serpeggia, dalle polemiche sterili di casa nostra, dalle guerre che colpiscono l’intero mondo. In particolare sottolineo che dobbiamo liberarci prioritariamente da tre nemici che ci attaccano: il virus, il cambiamento climatico e le disuguaglianze socio-economiche che proprio sui nostri territori stiamo cercando di combattere in questo lungo momento di emergenza sanitaria, economica e sociale. Temi fondamentali che è necessario affrontare subito.

Deve essere quindi un 25 aprile di liberazione a partire proprio dai nostri comuni. Dobbiamo stringerci intorno alle nostre comunità locali per ridare forza e fiducia alla nostra gente, da qui poi possiamo lavorare alla comunità nazionale, per ricostruire la nostra Italia, e quindi concentrarci sulla comunità internazionale, con la quale siamo saldamente interconnessi, nel bene e nel male. Dobbiamo costruire un mondo diverso in cui fratellanza e solidarietà siano al centro della liberazione delle persone.

La Provincia di Salerno si muove in questa direzione. Fra pochi giorni l’Italia ripartirà, riaprendo molte attività economiche, ma tutti noi dobbiamo fare molta attenzione. I vaccini non sono ancora riusciti a coprire numeri adeguati di popolazione e i contagi sono ancora tanti. Cautela e responsabilità quindi sono doverose per una vera ripresa, perché la nostra liberazione passa innanzitutto dalla nostra sicurezza, da quella dei nostri cari e di tutti i cittadini che vivono nei nostri territori. Buon 25 aprile a tutti, di liberazione e di sicurezza, a nome mio e dell’Amministrazione provinciale di Salerno".

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/02/2020

Strianese: "Al fianco dei cittadini, tavolo in Prefettura reso permanente"

Il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, ieri ha partecipato alla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocata presso la Prefettura di Salerno per discutere della situazione Coronavirus in provincia.

"Partiamo innanzitutto dalla fondamentale considerazione che nella nostra provincia non c’è alcuna emergenza - afferma Strianese - In tutto il nostro territorio provinciale e in quello regionale non si registra nessun caso di Covid 2019. Ma stiamo seguendo comunque con massima attenzione l'evoluzione della situazione per mettere in campo azioni precise e concrete per la sicurezza delle comunità.

La convocazione del Prefetto di Salerno del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ha lo scopo di lavorare in maniera unitaria sulla prevenzione. È necessario che i nostri cittadini sentano la nostra vicinanza in questo momento difficile per tutta l’Italia, nessuno deve sentirsi abbandonato, ma seguito in ogni passaggio. Ogni Ente deve fare quanto di propria competenza in sintonia con le altre Istituzioni interessate. C’è bisogno di unitarietà per cui le iniziative dei sindaci dovranno collocarsi all’interno delle linee guida nazionali e regionali in maniera omogenea.

Entro oggi usciranno le linee guida della Regione Campania a cui quindi ci atterremo tutti. Voglio tranquillizzare dunque i nostri cittadini, e accolgo in pieno le indicazioni del Prefetto di Salerno che ha invitato tutti noi non solo ad armonizzare gli interventi, ma anche e soprattutto a intervenire con una linea di discrimine precisa. Per evitare il caos, per evitare allarmismi, di cui le nostre comunità non hanno bisogno, è importante intervenire con proporzionalità e adeguatezza in quella che è la nostra realtà, focalizzando l’attenzione alle procedure che i cittadini devono seguire, perchè siano le più semplici e lineari possibili per esempio.

Mi rivolgo alla cittadinanza perché non si lasci prendere da notizie false e allarmistiche, siamo al vostro fianco e stiamo lavorando per prevenire qualsiasi emergenza. A conclusione dei lavori ieri abbiamo deciso di rendere il tavolo permanente per cui il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica su Covid 2019 si riunirà di nuovo il 26 febbraio in Prefettura, alle ore 10:00".

Leggi tutto

Redazione Irno24 18/03/2021

Salerno, lavori di messa in sicurezza al Convitto Nazionale

La Provincia di Salerno prosegue i lavori di manutenzione degli edifici scolastici per aumentare i livelli di sicurezza e fronteggiare l’emergenza da Covid, per cui l’Ente ha stanziato la somma di € 2.800.000, suddivisi in due progetti ognuno dell’importo di € 1.400.000, sia per le scuole ricadenti nell’Area Centro Nord che per le scuole ricadenti nell’Area Sud della provincia.

“Nei giorni scorsi - dichiara il Presidente della Provincia, Michele Strianese - abbiamo iniziato i lavori al Convitto Nazionale Torquato Tasso di Salerno. In particolare sono stati eseguiti lavori di messa in sicurezza degli intonaci deteriorati della palazzina dei convittori. Anche questo intervento rientra nella manutenzione degli edifici scolastici dell’Area Centro Nord.

Questi progetti, che permettono alla Provincia di Salerno di tutelare il diritto allo studio e la sicurezza delle comunità scolastiche, prevedono opere di impermeabilizzazione, riparazione/sostituzione di infissi, manutenzione impianti e interventi urgenti necessari per la fruizione in sicurezza degli ambienti”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...