Uil Fpl: "Casi sospetti di Covid alla sede Asl di Via Nizza a Salerno"

Appello ai manager per sanificazione e tracciamento

Redazione Irno24 28/10/2020 0

Emergenza Covid presso la sede dell'Asl Salerno. La denuncia arriva da Lorenzo Conte della Uil Fpl Salerno. "Siamo venuti a conoscenza che ci sono stati due casi sospetti di Covid-19 all'interno della sede Asl di via Nizza, a Salerno, e per questo motivo siamo preoccupati per i lavoratori svolgono il proprio servizio.

Tenuto conto dell'attuale fase di recrudescenza e dei casi di positività tra i lavoratori, abbiamo chiesto al direttore generale la sanificazione di tutti gli uffici di via Nizza e, nel contempo, se sia stato eseguito il dovuto tracciamento sui contatti delle persone positive al Covid-19. Inoltre, si richiede di effettuare il tampone con metodiche di biologia molecolare che permettono la ricerca dell'Rna virale a tutti i dipendenti".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 11/02/2021

Cisl Giovani su assembramenti a Salerno: "Immagini vergognose, schiaffo a chi soffre"

"Le immagini dell'ultimo weekend vissuto a Salerno ci inducono a una riflessione seria. Nessuno ha suonato la ricreazione e lo dimostrano l'aumento di contagi che il Covid non è passato. Certamente, si può capire il sacrificio che bisogna fare nel non vedere gli amici di sempre o privarsi di una passeggiata. Ma rischiare di diventare positivi per motivi futili è da irresponsabili".

Così Luigi Bisogno, presidente della Cisl Giovani Salerno, commenta le immagini di assembramento sul lungomare di Salerno nell'ultimo fine settimana. "Scene del genere non si possono accettare, perché il pericolo non è assolutamente passato. Serve responsabilità da parte di tutti e, allo stesso tempo, controlli e sanzioni. Tutta quella gente in giro è uno schiaffo a chi soffre e ha sofferto per mano di questo virus. Non possiamo e non dobbiamo dare un esempio negativo. Serve un cambio di rotta. Si prendano provvedimenti drastici se servono".

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/04/2020

Napoli: "Cordoglio per le vittime del Covid, adesso è il momento di non mollare"

"Ad oggi la città di Salerno conta 54 contagiati. Tutti costoro e le loro famiglie sono curati ed assistiti nel pieno rispetto dei procolli medici e di isolamento loro e dei soggetti che con loro abbiano avuto contatti. Le famiglie in quarantena ricevono servizi speciali per la spesa, le cure mediche, la raccolta differenziata dei rifiuti.

Esprimo cordoglio per i due concittadini morti a causa del Coronavirus. Un abbraccio alle famiglie. La nostra gratitudine a tutti coloro che si stanno prodigando per combattere la pandemia. Apprezzo il senso civico dei concittadini. Il numero di contagiati relativamente basso rispetto alla popolazione residente è un segnale incoraggiante. I sacrifici fatti finora stanno dando i primi risultati.

Adesso però è il momento di non mollare. Comincio a notare rilassamenti e troppa gente in giro senza motivo. Faremo una stretta nei controlli, ma la salute nostra e dei nostri cari dipende in primo luogo da noi. Restiamo a casa, rispettiamo le Ordinanze Nazionali firmate dal Premier Conte e quelle del Presidente della Regione De Luca, in alcuni casi saggiamente e necessariamente più restrittive. Se ciascuno farà la sua parte, ne usciremo presto".

Vincenzo Napoli, Sindaco di Salerno

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/07/2021

Salerno, spacciatore di cocaina e anfetamina bloccato in zona Mariconda

Ieri sera, a Salerno, in via Mary Chieffi, zona Mariconda, gli Agenti delle Volanti hanno notato un ragazzo vestito di nero fermo al centro della strada, accanto ad un furgone “Ducato”: il giovane, alla loro vista ha cercato di allontanarsi frettolosamente, cercando però di non dare nell’occhio.

I poliziotti hanno immediatamente visto che, nel camminare, il soggetto aveva buttato qualcosa all’interno di un cassone, per cui sono intervenuti, recuperando ciò che era stato gettato e procedendo alla perquisizione. L’oggetto si è rivelato un contenitore di plastica dura trasparente con 6 involucri di cellophane trasparente termosaldati, contenente della sostanza solida e granulosa, di probabile natura stupefacente.

Al giovane salernitano, classe 92, con precedenti specifici, veniva trovato addosso la somma di 226 euro mentre, all’esito dei test di verifica, le sostanze contenute negli involucri sono risultate essere cocaina e anfetamina. L'uomo è stato tratto in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto ai domiciliari.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...