Voucher e kit per i positivi, la proposta di Montoro Democratica al Sindaco Giaquinto

Saturimetro, termometro, igienizzante e mascherine la dotazione del kit

Il sindaco Giaquinto

Redazione Irno24 20/11/2020 0

In una nota, il gruppo consiliare di Montoro Democratica, data la diffusione del Covid nel territorio montorese, propone al sindaco Giaquinto: 1. voucher necessari alle cure dei sintomatici che stanno effettuando terapie domiciliari; potranno essere spesi nelle farmacie del comune e dovranno essere esclusivamente usati per l'acquisto di farmaci e/o integratori utili alla cura della malattia infettiva;

2. Un kit Covid per l'isolamento domiciliare da consegnare ai positivi. Dovrà comprendere un saturimetro, un termometro digitale basale classico da avambraccio, un igienizzante per le mani, 5 mascherine ffp2 e un volantino contenente consigli medici per la quarantena ricavati dai protocolli e da un consulto tra ASL e medici di base.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 19/05/2020

Percepiva reddito di cittadinanza ma era in carcere, denunciato 30enne a Montoro

Ancora un caso di indebito percepimento del reddito di cittadinanza scoperto dai Carabinieri della Stazione di Montoro Inferiore, che al termine degli accertamenti hanno denunciato un trentenne del posto. Il giovane, beneficiario del reddito di cittadinanza, aveva omesso di comunicare di essere ristretto in carcere, continuando così a percepire circa 500 euro al mese pur non avendone più i requisiti. Alla luce delle evidenze emerse, il trentenne è stato quindi deferito alla Procura della Repubblica di Avellino e segnalato all’Inps per la revoca del sussidio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/12/2019

Montoro dedica una giornata all'adozione dei randagi

Il Comune di Montoro, in collaborazione con l'Associazione "Amici del Cane Montoro-Solofra", ha organizzato, per Sabato 21 Dicembre 2019, una giornata di sensibilizzazione all'adozione dei cani randagi presenti nei canili. Appuntamento dalle ore 09:30 alle ore 13:30 presso il canile intercomunale di Montoro, in località Pretrarelle della frazione Figlioli.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/05/2020

Arachidi coltivate in Campania dopo 60 anni, si semina anche a Montoro

Torna in Campania dopo quasi sessant’anni la coltivazione delle arachidi, per offrire nuove opportunità alle imprese agricole, rafforzandone la resilienza in tempi di Covid-19. È partita ieri, infatti, la prima semina tra Sannio e Irpinia, dando avvio al progetto Arachidi in Campania (ArCamp), grazie alla collaborazione tra Coldiretti Campania, la Vincenzo Caputo Srl, storica azienda di Somma Vesuviana (NA) specializzata nella lavorazione di frutta a guscio, la SIS - Società Italiana Sementi, il Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli e la startup Farzati Tech, impegnata nel lancio della “super tracciabilità” tramite tecnologia BluDev.

Un progetto che unisce quindi sostenibilità, produttività e sicurezza alimentare. Le prime operazioni di semina hanno coinvolto quattro aziende agricole nei territori di Calvi (Benevento) e Montoro (Avellino). La Campania è stata leader in Italia di questo prodotto fino agli anni '60, con impiego del seme soprattutto per l’estrazione dell’olio. La prima raccolta è prevista a settembre. L’azienda Caputo immetterà il prodotto, sia in guscio che tostato, non fritto e senza sale, sul mercato della grande distribuzione con un packaging ad alta sostenibilità.

I semi di arachide hanno un alto contenuto di proteine. Sono inoltre una buona fonte di niacina e quindi contribuiscono alla buona salute del cervello e alla circolazione sanguigna. Ma contengono anche alte concentrazioni di polifenoli. Gli sportivi scelgono il burro di arachidi per le proprietà di acidi grassi insaturi, proteine vegetali, potassio, magnesio, vitamina E e arginina.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...