Zeppole e cornetti in barba al divieto, multa e chiusura per panetteria di Salerno

Proseguono gli accertamenti della Polizia per verificare il rispetto dei divieti

Redazione Irno24 07/04/2020 0

Nell’ambito dei servizi di controllo predisposti dalla Polizia di Stato, finalizzati a garantire il rispetto dei decreti governativi, personale della Divisione Amministrativa della Questura di Salerno ha effettuato un accertamento a carico di un negozio di alimentari del centro cittadino.

Al titolare dell’attività - una panetteria - è stata contestata la violazione del Decreto n. 19 del 25 Marzo 2020, in quanto sorpreso a produrre e vendere prodotti di pasticceria (cornetti, sfogliatelle, zeppole), espressamente sospesi dal commercio. Oltre al verbale di illecito amministrativo, è stata anche adottata la misura della chiusura provvisoria dell’esercizio per 5 giorni.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 08/04/2020

Il Consorzio "Salerno Qualità" dona frutta e verdura ai bisognosi

Il Consorzio "Salerno Qualità", aderendo generosamente ad una richiesta del Comune di Salerno, ha promosso una raccolta solidale di frutta, ortaggi e verdure tra gli associati. La struttura e tutti gli operatori, nel rigoroso rispetto dei parametri di sicurezza, stanno svolgendo una funzione importantissima al servizio della collettività, garantendo la normale fornitura di frutta, verdura ed ortaggi alle rivendite ed alla popolazione.

La generosa donazione, in occasione della Santa Pasqua, è un ulteriore gesto di attenzione e sensibilità verso la cittadinanza salernitana molto apprezzato dal Comune di Salerno. I prodotti raccolti, tutti di primissima qualità, saranno distribuiti alle parrocchie cittadine che operano in zone della città dove le persone e le famiglie vivono un particolare disagio sociale ed economico determinato dall’emergenza Coronavirus.

La consegna della fornitura di frutta, ortaggi e verdure avrà luogo Giovedì 9 Aprile alle ore 10.00 presso il Centro Agroalimentare di Salerno, con la partecipazione del Presidente del Consorzio Salerno Qualità, Sabato Pecoraro, del Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, degli Assessori Dario Loffredo (Commercio) e Nino Savastano (Politiche Sociali) e dell’on. Piero De Luca.

Leggi tutto

Redazione Irno24 06/06/2020

Rapina in casa di anziana a Salerno, la badante si contraddice: finisce in carcere

Ieri, 5 giugno, alle ore 07.00 circa, in Via san Leonardo a Salerno, tre persone col volto coperto si introducevano nell'abitazione una 84enne, dopo aver immobilizzato la badante ucraina 58enne, e rovistavano ovunque alla presumibile ricerca di oggetti di valore, dandosi poi alla fuga.

I Carabinieri della Stazione di Mercatello ascoltavano l’anziana e la badante, più altre fonti testimoniali. Sono emerse notevoli contraddizioni relativamente a quanto riferito proprio dalla straniera, facendo emergere elementi che fanno presupporre un suo coinvolgimento nell’evento. Determinante è stata la testimonianza dell’anziana che forniva elementi utili e al tempo stesso discordanti da quanto riferito dalla badante.

Risultava quindi evidente che quest’ultima cercava di nascondere importanti dettagli. Pertanto nella tarda serata di ieri si procedeva al fermo di iniziativa di Polizia Giudiziaria nei confronti della badante che veniva associata alla casa circondariale. L’attività di indagine prosegue per addivenire all’identificazione dei tre soggetti fuggiti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/04/2021

Taglio di alberi senza protezioni, 4500 euro di multa per ditta salernitana in Irpinia

I Carabinieri della Stazione Forestale di Volturara Irpina (AV) hanno denunciato il titolare di una ditta boschiva della provincia di Salerno, ritenuto responsabile di inosservanza delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

All’esito dell’attività, eseguita con la collaborazione dei militari della Stazione di Lacedonia e del personale del Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro dell’ASL di Avellino, è stato accertato che 5 operai, impegnati in località boschiva di Montemarano (AV), stavano effettuando operazioni di taglio di un bosco ceduo senza indossare i dispositivi di protezione individuale.

L’accesso ispettivo permetteva altresì di riscontrare la mancanza sia della prevista cartellonistica di cantiere sia del Documento di Valutazione dei Rischi. Per tali violazioni, oltre al deferimento in stato di libertà alla Procura di Avellino, a carico del titolare dell’impresa sono state elevate 3 sanzioni amministrative per un totale di circa 4.500 euro.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...