Alimentari, edicole e tabaccherie chiusi a Solofra per Pasquetta

C'è l'ordinanza del Sindaco Vignola

Redazione Irno24 07/04/2020 0

Il Sindaco di Solofra, Michele Vignola, al fine di intensificare le misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus, ha firmato un'ordinanza con cui dispone la chiusura - per Lunedì 13 Aprile 2020, giorno di Pasquetta - delle seguenti attività commerciali: supermercati (e tutti gli esercizi di vicinato del settore alimentare), tabaccherie (e relativi distributori automatici), edicole.

L'ORDINANZA INTEGRALE

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 23/12/2021

Solofra, spostamento temporaneo della fiera settimanale

Visto che le date di sabato 25 dicembre 2021 e di sabato 1 gennaio 2022 ricadono in giorni festivi principali del calendario civile, si ritiene opportuno anticipare le fiere settimanali, onde evitare assembramenti in questo periodo di emergenza Covid-19.

Nuovi appuntamenti venerdì 24 dicembre 2021, dalle ore 08:00 alle ore 14:00; venerdì 31 dicembre 2021, dalle ore 08:00 alle ore 14:00. Lo fa sapere il Comune di Solofra.

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/09/2020

Inquinamento Solofrana, sequestrata conceria e denunciate 6 persone

Permane alta in Irpinia l’attenzione dei Carabinieri del Gruppo Forestale nella pianificazione ed attuazione dei servizi finalizzati all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica e, in particolare, alla gestione illecita di rifiuti. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) di Avellino, unitamente ai colleghi delle Stazioni Forestali di Serino e Forino, hanno denunciato 6 persone ritenute responsabili dell’illecito smaltimento di rifiuti pericolosi.

Nello specifico, all’esito di controlli sulle attività conciarie ubicate nel territorio comunale di Solofra, finalizzati al contrasto dell’inquinamento del torrente Solofrana, procedevano al sequestro di un opificio conciario che effettuava lavorazione e concia delle pelli in assenza delle necessarie autorizzazioni.

Il titolare della medesima attività veniva deferito alla Procura di Avellino anche per il deposito incontrollato di circa 25 mc di rifiuti detenuti all’interno dell’azienda (costituiti da imballaggi misti, imballaggi in plastica, scarti di cuoio conciato, ritagli, cascami, polveri di rasatura e di circa 50 mc di rifiuti liquidi provenienti dal ciclo di lavorazione delle pelli) nonché per lo smaltimento illecito di rifiuti pericolosi e non, costituiti da imballaggi contaminati da sostanze pericolose (prodotti chimici per la lavorazione delle pelli).

Sono stati denunciati anche i titolari di altre 5 aziende che negli anni pregressi avevano proceduto allo smaltimento e al trasporto di rifiuti pericolosi prodotti dal citato opificio (costituiti da imballaggi contaminati da sostanze pericolose), facendoli passare per rifiuti non pericolosi. Oltre al deferimento in stato di libertà, a carico del titolare della conceria veniva elevata una sanzione amministrativa di oltre 2mila euro per l’omessa compilazione del registro di carico e scarico dei rifiuti detenuti in azienda, non rintracciabili dalla documentazione esibita.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/11/2021

Scarichi abusivi delle acque reflue, sigilli a conceria di Solofra

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino, nell’ambito delle indagini sull’inquinamento del torrente Solofrana, afferente al bacino idrografico del fiume Sarno, hanno posto i sigilli ad una azienda ubicata nel distretto conciario di Solofra e deferito in stato di libertà il legale rappresentante della Società.

L’attività, eseguita dai Carabinieri della Stazione Forestale di Serino, ha permesso di accertare che l’azienda esercitava l’attività in assenza dei titoli amministrativi e delle autorizzazioni ambientali. In tal modo, effettuava abusivamente gli scarichi delle acque reflue dell’impianto in pubblica fognatura e sversava le acque di dilavamento di seconda pioggia del piazzale dell’opificio nel torrente Solofrana.

Anche le emissioni in atmosfera dello stabilimento avvenivano in assenza delle prescritte autorizzazioni. Pertanto risultava necessario procedere alla chiusura dell’attività. I controlli dei Carabinieri Forestali, finalizzati all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica, proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...