Alla "Palumbo" non si passa, la Jomi Salerno supera il Cellini Padova

Da segnalare l’ottima prova della giovane Giulia Rossomando

Lucila Stettler

Redazione Irno24 05/12/2021 0

La Jomi Salerno mette in cassaforte altri due punti preziosi superando il Cellini Padova tra le mura amiche della Palestra Caporale Maggiore Palumbo nel match valevole quale nona giornata d’andata della serie A Beretta. La prima rete del match porta la firma di Lucila Stettler della Jomi Salerno, pronta però arriva la risposta delle ospiti che pareggiano subito i conti.

Capitan Napoletano e compagne provano a mettere le cose in chiaro e si portano avanti 3 – 1 al sesto minuto. Il sette allenato da coach Avram allunga ancora sino al 6 – 2 costringendo il tecnico del Cellini a chiamare il time out. In difesa non si passa, la Jomi allunga ancora portandosi sul 8 – 2 al 14′. Napoletano e compagne continuano a premere il piede sull’acceleratore, al 20′ il risultato è 11 – 5. Padova prova a rientrare nel match ma deve fare i conti con il team salernitano che allunga sul +10 (17 – 7 al 24′).

La prima frazione di gioco si chiude con il punteggio di 20 – 10 in favore della Jomi. Ad inizio ripresa il Cellini Padova piazza un break di due reti a zero (20 – 12 al 4′). Il team salernitano risponde con Nerea Costanzo. La Jomi allunga ancora sul +10 (23 – 13 al 8′). Al 15′ il sette allenato da coach Avram si porta anche sul +11 (26 – 15). Il team campano non ha nessuna intenzione di fermarsi portandosi sul 31 – 17 al 21′, costringendo il tecnico del Cellini Padova a chiamare time out.

Da segnalare l’ottima prova della giovane Giulia Rossomando, prodotto della “cantera” targata Pdo che ha messo a segno ben sette reti nel corso del match. Nei minuti conclusivi del match non c’è praticamente più storia, in campo ci sono solo le atlete della formazione salernitana. La Jomi Salerno vince l’incontro con il punteggio di 36 – 19 portando così a casa la settima vittoria in campionato.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 23/06/2021

Jomi pesca in Russia, Khavronina nuovo terzino destro del club campione d’Italia

La russa Yulia Khavronina è il primo rinforzo della Jomi Salerno. Ventinove anni, nativa di Astrachan, il potente terzino (186 cm di altezza) avrà il non facile compito di sostituire Suleiky Gomez entrata a far parte dello staff tecnico del team Campione d'Italia dopo aver comunicato la decisione di abbandonare l'attività agonistica.

Mancina, dotata di eccellente tiro dalla distanza, solidissima in difesa, Khavronina arriva in Italia al culmine di un'eccellente carriera professionale. Nel suo curriculum spiccano le presenze in prestigiosissimi club europei come Zevda Zvenigorod (con il quale ha centrato una finale in Coppa delle Coppe nella stagione 2014/15), Tolone, CSM Craiova. Nella stagione appena conclusa, la nuova mancina della Jomi Salerno ha vestito la maglia del Kastamonou, in Turchia.

Particolarmente ricco il bottino di gol realizzato da Yulia Khavronina in manifestazione europee: oltre 80 ben distribuiti tra le diverse competizioni internazionali e i club nei quali ha militato. Ora la sfida in Italia. “E’ una sfida che mi intriga tanto – sottolinea il nuovo terzino destro della Jomi – non mi era mai pervenuta un'offerta da parte di un club italiano e quando la Jomi, attraverso il mio agente, mi ha contattata ho valutato con piacere la proposta, ricordando di aver già affrontato il team italiano in Coppa EHF quando militavo nel CSM Craiova.

Arrivo in Italia con grande umiltà, desiderosa di conoscere la pallamano italiana, pronta ad apprendere tutte le novità, a recepire le indicazioni del mio coach. L'Italia non ha una grande tradizione europea nella pallamano, ma la Jomi è conosciuta perché da anni partecipa alle competizioni internazionali. Siamo il club Campione d'Italia e per questo avremo addosso tutte le attenzioni e le pressioni, ma questo non mi spaventa, anzi mi galvanizza ancora di più”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/01/2021

Jomi travolgente nel recupero contro Cingoli

Netto successo per la Jomi Salerno che alla Palestra Palumbo di Salerno supera la Santarelli Cingoli con il risultato di 43-17 nel recupero della seconda giornata di ritorno della serie A. Non è bastato il cuore e tanta buona volontà alla compagine allenata da coach Analla per contenere lo strapotere di capitan Napoletano e compagne.

Un piccolo fuoco di paglia il vantaggio esterno iniziale, poi il sette allenato da Laura Avram ha iniziato a macinare gioco e reti, e per le ospiti non c'è stato più nulla da fare. Primo tempo chiuso sul 24-10.

La sfida è stata anche l'occasione per provare nuovi schemi ed affinare nuovi meccanismi in vista dei prossimi incontri. Fra un gol e l'altro, ampio spazio alle giovanissime De Ciuceis, De Santis, Stellato e Chianese. Nel prossimo turno, nuovo impegno casalingo contro Leno.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/02/2020

Jomi ai vertici, Gomez e Fabbo vincono i FIGH Awards 2019

Suleiky Gomez e Giulia Fabbo della Jomi Salerno hanno vinto i FIGH Awards 2019, premi dedicati ai giocatori che più si sono contraddistinti nel panorama della pallamano italiana durante l’ultimo anno.

La giocatrice cubana ha totalizzato ben 434 voti, risultando così la migliore straniera della serie A1 femminile. Giulia Fabbo ha totalizzato invece 1412 voti ed ha ricevuto il riconoscimento come miglior giovane assoluta. Sul secondo gradino del podio un'altra atleta della formazione allenata da Avram: Ramona Manojlovic ha chiuso, infatti, al secondo posto con 1387 preferenze.

Non finisce qui perchè Ilaria Dalla Costa ha ottenuto la piazza d'onore nella speciale graduatoria di miglior giocatrice italiana della serie A1 femminile. L'atleta della Jomi ha totalizzato 1262 preferenze.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...