Assembramenti e niente mascherine, chiusa al pubblico Piazza Nassiriya a Baronissi

Il provvedimento in vigore fino al 17 Maggio

Redazione Irno24 11/05/2020 0

Piazza Nassiriya nel quartiere Nuova Irno, a Baronissi, sarà chiusa al pubblico dalle ore 16.00 di oggi fino a tutto il prossimo 17 maggio. Lo scrive il Comune. Il provvedimento si è reso necessario a seguito di costanti affollamenti e assembramenti. E' stata infatti verificata la presenza ripetuta di persone e giovani senza mascherina né guanti, ragazzi che giocavano a pallone e atteggiamenti rischiosi in un periodo di necessaria e indispensabile cautela. Saranno adottati ovunque medesimi provvedimenti se si dovessero verificare analoghe violazioni. Il senso di autodisciplina e di rispetto connota le comunità civili.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 30/11/2020

Baronissi, dal rilevamento di oggi nessun nuovo caso di Coronavirus

Una bella notizia arriva da Baronissi: il bollettino di oggi, 30 Novembre, non rileva finalmente alcun cittadino positivo al Covid. Sono stati 76 i tamponi processati e tutti hanno dato esito negativo. Dunque, il totale complessivo di casi Covid sul territorio resta fermo a 263. "Manteniamo alta la guardia" scrive il sindaco Valiante.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/02/2022

Senza Green Pass al bar, sanzionato un uomo a Baronissi

"Nel corso delle attività di istituto, segnatamente volte alla verifica delle condotte prescritte dalle norme anti Covid, sono stati congiuntamente eseguiti da Carabinieri e Polizia Municipale numerosi controlli a persone anche all’interno di esercizi pubblici. Elevata contravvenzione in un bar ad un uomo sprovvisto di Green Pass". Lo scrive il sindaco di Baronissi, Valiante.

Leggi tutto

Redazione Irno24 11/06/2021

Baronissi, in funzione il nuovo impianto irriguo al Parco Bassi

Il Parco "Melissa Bassi" a Baronissi ha un nuovo, efficiente impianto di irrigazione. Per azzerare i consumi di acqua potabile, l’approvvigionamento idrico avviene adesso attraverso la captazione da due pozzi artesiani posti a circa sessanta metri nel sottosuolo. I lavori erano necessari per consentirne la perfetta tenuta e migliorarne la vivibilità.

“L’obsolescenza del vecchio impianto, ormai non funzionante, rischiava di danneggiare irrimediabilmente giardini e aiuole - spiega il sindaco Valiante - un investimento necessario per conservare e valorizzare uno dei punti di forza e più belli del patrimonio ambientale della città”.

Nel dettaglio i lavori hanno previsto l’installazione di quattro nuovi serbatoi da 10.000 litri ciascuno e di pompe sommerse che attingono direttamente dai pozzi situati ad oltre sessanta metri di profondità. Nuovi anche gli erogatori idrici, quadro e sistema elettrico che comandano le pompe e lo start automatico della irrigazione.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...