Baronissi, parte la rassegna "I Venerdì del libro"

Valiante: "Proposte trasversali e coinvolgenti"

Redazione Irno24 06/10/2021 0

Sei appuntamenti dedicati alla lettura e agli autori. Al via l’8 ottobre, al Museo FRaC di Baronissi, la rassegna “I venerdì del libro” che vedrà protagonisti – fino al 12 novembre – autori salernitani e non. Si parte con la presentazione del volume “Violenze e fascismo nel napoletano. Il caso di Castellammare di Stabia. Piazza Spartaco (1921-2021)” di Antonio Ferrara, redattore di Repubblica Napoli. Con lui dialogheranno Alfonso Conte, docente di storia contemporanea dell’Università di Salerno, Ubaldo Baldi, presidente di Anpi Salerno e Pio Manzo, dell’Associazione Tutti Suonati.

Venerdì 15 ottobre, a Baronissi ci sarà lo scrittore Paolo Romano, con il suo “Castello di Carta”, guida letteraria di Salerno, mentre il 22 ottobre sarà la volta del giornalista Gabriele Bojano con i “Favolosi ‘60”. Venerdì 29 ottobre, il cronista Lorenzo Peluso presenterà “Di là dal fiume. Il mio Afghanistan” e il 5 novembre il salotto letterario del FRaC ospiterà “Hotel d'Angleterre”, secondo romanzo del salernitano Carmine Mari, pubblicato da Marlin editore.

Chiuderà la rassegna lo scrittore, storico e umorista napoletano Amedeo Colella con “Parlanno ccu crianza”, racconti di storia gastronomica meridionale, accompagnato dalla musica del maestro di posteggia Francesco Cuomo. “Ripartiamo dalla cultura – spiega il sindaco Valiante – con un appuntamento importante perché coinvolge la cittadinanza, sia quella già attenta sia quella che solitamente legge meno e che può essere incuriosita se stimolata nel modo giusto. Le proposte che presentiamo viaggiano in questa direzione, trasversali e coinvolgenti”.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 29/10/2020

Baronissi, ingresso al cimitero in base a lettera del cognome

In occasione della commemorazione dei defunti, il cimitero di Baronissi sarà regolarmente aperto ma con ingressi contingentati per evitare assembramenti nel rispetto delle normative anti Covid e delle indicazioni dell’Unità di Crisi epidemiologica della Campania. Con ordinanza odierna il sindaco Valiante ha disposto l’ingresso per iniziali del cognome del capofamiglia.

In particolare, venerdì 30 ottobre, dalle 12.00 alle 17.00, potranno accedere al cimitero i nuclei familiari con iniziali del cognome A-B; sabato 31 dalle 7.00 alle 12.00 i nuclei familiari con iniziali cognome C-D; sabato 31 dalle 12.00 alle 17.00 i nuclei familiari con il cognome del capofamiglia E-F-G-H-I; domenica 1 novembre, dalle 7.00 alle 12.00, iniziali cognome J-K-L-M; dalle 12.00 alle 17.00, i nuclei familiari con iniziali N-O-P-Q; lunedì 2, dalle ore 7.00 alle 12.00, cognome R-S e lunedì 2, dalle ore 12.00 alle 17.00, i nuclei familiari con iniziali cognome T-U-V-W-X-Y-Z.

L’ingresso al cimitero sarà consentito esclusivamente agli utenti dotati di mascherina e previa misurazione della temperatura. I visitatori dovranno rispettare il distanziamento sociale, stazionare soltanto per il tempo necessario al saluto dei propri cari e per effettuare le attività di sostituzione fiori. La Polizia Locale, con la collaborazione dei volontari della Protezione Civile e dell’Associazione Il Punto, presidierà i quattro ingressi per evitare assembramenti e verificare il rispetto delle prescrizioni.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/12/2021

Esaurito serbatoio di Caprecano, volontari "Il Punto" a supporto dei cittadini

Due squadre di volontari del Punto - informa il Comune di Baronissi - saranno questa mattina nelle frazioni di Caprecano e Fusara per aiutare i cittadini colpiti dal disagio dovuto all'esaurimento della scorta idrica del serbatoio di Caprecano, a causa della rottura di una condotta consortile. È possibile contattare il numero 089951476 per richiedere informazioni.

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/02/2021

Centro sociale di Orignano dedicato all'ingegnere Marco Aliberti

Cerimonia di intitolazione del Centro sociale di Orignano a Marco Aliberti, il giovane ingegnere di Baronissi scomparso tragicamente due anni fa in un incidente stradale. Marco era un giovane professionista di Orignano, da tutti amato, disponibile e perbene; l'Amministrazione comunale ha voluto dedicargli la struttura che è fulcro delle attività sociali e giovanili della frazione. Questa mattina la breve e sobria cerimonia, alla presenza della famiglia e di tanti amici.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...