Ciclo di incontri a Salerno sui diritti umani, si parte con il Prof. Cavallaro

Il Comune ha aderito con orgoglio a questo importante progetto

Redazione Irno24 21/07/2021 0

"Qui, Ovunque. Come, dove, perché lottare per i diritti umani" è stato il tema al centro della lectio magistralis tenutasi ieri a Palazzo di Città, da James Cavallaro, professore di diritto, fondatore e direttore della International Human Rights and Conflict Resolution Clinic presso la Mills Legal Clinic della Stanford Law School negli Stati Uniti.

Si tratta di un primo appuntamento di un ciclo di incontri che fino a giugno 2022, ogni due mesi, si svolgeranno in città con prestigiosi protagonisti della lotta per i diritti e la giustizia nel mondo che interagiranno con l'Osservatorio Internazionale dei Diritti di recente insediatosi a Salerno: Amartya Sen, Philip Alston, Mireille Fanon, Juan Mendez, Samuel Myon, Martha C. Nussbaum, Vandana Shiva.

Questo il commento del Sindaco Napoli: "Il Comune di Salerno ha aderito con orgoglio a questo importante progetto di conoscenza e solidarietà glocale. Fin dal principio abbiamo ritenuto di sostenere questa iniziativa per l’altissimo valore etico e politico dei contenuti nonché per l’eccellenza dei protagonisti".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 02/04/2021

Campania verso la proroga della zona rossa, Rt ancora sopra 1.25

Dal consueto monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute sarebbe emerso che la Campania, a dispetto di una flessione dell'indice di contagio nazionale, è una regione classificata "a rischio moderato ma in peggioramento".

Infatti, nel nostro territorio l'indice Rt è ancora superiore alla soglia di 1.25 (per la precisione 1.33) e dunque verrebbero confermate per altre 2 settimane le restrizioni da zona rossa. In serata dovrebbe arrivare la firma del Ministro Speranza sull'apposito decreto di "proroga". Nelle scorse ore erano circolate ipotesi di ritorno in arancione, smentite dai dati trasmessi al Governo.

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/12/2020

Via all'operazione "Eos" per la distribuzione dei vaccini anti Covid

Il 26 dicembre parte l'Operazione "Eos", nel piano predisposto dal Comando di Vertice Interforze della Difesa, su richiesta del Commissario Straordinario Arcuri e in stretta cooperazione con la sua struttura. E' quanto si legge in una nota del Ministero della Difesa.

In una prima fase, i mezzi e gli aeromobili militari contribuiranno a distribuire le prime 9.750 dosi recapitandole a destinazione. L'Arma dei Carabinieri fornirà il servizio di scorta ai movimenti via terra. Le dosi saranno prima stoccate presso l'ospedale Spallanzani di Roma e poi distribuite nelle altre Regioni per consentire all'intero Paese di partecipare, domenica 27 dicembre, al "Vaccine day europeo".

Dall'Ospedale Spallanzani, una parte dei vaccini sarà trasportata a Pratica di Mare dove 5 aerei (due C27J dell'Aeronautica, due Dornier Do. 228 dell'Esercito e un P-180 della Marina) raggiungeranno le mete più lontane. I restanti vaccini raggiungeranno le destinazioni via terra con un impegno complessivo di 60 autoveicoli e circa 250 militari. Le successive dosi di Pfizer, così come previsto dal Piano Vaccini, saranno consegnate direttamente dalla casa farmaceutica ai 300 siti di somministrazione individuati dalla Struttura commissariale in accordo con le Regioni.

Nella seconda fase, non appena disponibili i vaccini di tipo "cold" delle altre case farmaceutiche (AstraZeneca, Moderna), le Forze Armate, in base alle indicazioni fornite dal Commissario Straordinario, saranno impegnate nel trasporto logistico su tutto il territorio nazionale. L'hub principale, per lo stoccaggio delle dosi, sarà presso l'Aeroporto di Pratica di Mare da dove partiranno per raggiungere i 21 "Sub Hub", strutture militari dislocate in tutte le Regioni che garantiscono le necessarie misure di sicurezza. Da qui partiranno per essere consegnati ai siti di somministrazione. Il piano prevede l'utilizzo di 11 aerei, 73 elicotteri e oltre 360 autoveicoli. L'organizzazione logistica contempla anche l'utilizzo degli shelter frigo in dotazione alla Difesa.

Per entrambe le tipologie di vaccini, in accordo alle richieste del servizio sanitario regionale e locale, la Difesa prevede di costituire, inoltre, delle postazioni vaccinali fissi e mobili (Presidi Vaccinali Difesa - PVD) attraverso la riconversione dei "Drive Through Difesa", attualmente operativi in tutta Italia per effettuare i tamponi e contribuire, insieme al Ministero della Salute, all'attività di screening. Su richiesta, il personale sanitario delle Forze Armate sarà disponibile per eventuale somministrazione anche con team mobili nelle Rsa o a domicilio per i cittadini con difficoltà motorie.

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/04/2021

Variante indiana, Speranza firma nuova ordinanza per Bangladesh e India

Il Ministro della Salute, Speranza, ha firmato una nuova ordinanza che vieta l'ingresso, da qualsiasi punto di confine, a chi negli ultimi 14 giorni abbia soggiornato o transitato anche in Bangladesh oltre che in India. Il provvedimento inoltre, visto l'ulteriore aggravamento della situazione epidemiologica nei due Paesi, rafforza le misure di isolamento per le persone residenti in Italia autorizzate al rientro.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...