Combustione illecita di residui vegetali, una denuncia a Solofra

In azione i Carabinieri Forestali di Serino

Redazione Irno24 28/08/2021 0

Ancora una denuncia da parte dei Carabinieri Forestali per violazione alle norme in materia ambientale previste dal Decreto Legislativo 152/2006. Un uomo, nell’attuale periodo di divieto assoluto, avrebbe intenzionalmente appiccato il fuoco per lo smaltimento di residui vegetali derivanti dalla pulizia del proprio fondo agricolo, ubicato in agro del comune di Solofra.

Tale condotta, oltre ad essere particolarmente pericolosa, provoca un evidente senso di fastidio e molestie alle persone per l’alta concentrazione di fumo nell’aria. Alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti dai Carabinieri della Stazione Forestale di Serino, è scattata nei confronti del responsabile la denuncia in stato di libertà alla Procura di Avellino, oltre alla prevista sanzione amministrativa per l’inottemperanza all’ordinanza comunale.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 31/07/2020

Operativa dal 1° Agosto la Compagnia Carabinieri di Solofra

Nell’ambito delle iniziative intraprese dall’Arma dei Carabinieri volte alla razionalizzazione delle forze e dei presidi messi in campo in Provincia di Avellino, dal 1° agosto sarà attiva la Compagnia Carabinieri di Solofra. Il nuovo e più corposo comando retto da un Capitano andrà ad integrare e mutare gli assi strategici operativi preventivi e repressivi anche delle altre Compagnie limitrofe (Baiano-Avellino), a tutto vantaggio del controllo del territorio e del contrasto alla criminalità organizzata.

Tale nuovo assetto consentirà non solo una intensificazione degli sforzi sull’area Solofrana-Montorese, ma anche una maggiore concentrazione e intensificazione delle specifiche e peculiari attività della Compagnia di Baiano sul Vallo di Lauro e della Compagnia di Avellino nel capoluogo di Provincia e nella Valle Caudina, aree comunque importanti e sensibili sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, poiché poste ai confini con le Provincie limitrofe e costituenti veri e propri “portali” d’ingresso da parte della delinquenza comune ed organizzata anche esogena, destinando quindi lo sforzo preventivo-investigativo in modo più massivo nelle aree indicate.

Il presidio di legalità e sicurezza sorto in via Fratta, praticamente nello stabile dell’attuale Comando Stazione, sarà diretto dal Capitano Gianfranco Iannelli, di origini sannite (reduce dalle esperienze di comando della Tenenza di Pagani e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe e precedentemente in servizio a Castello di Cisterna ed in Sicilia Barcellona Pozzo di Gotto, San Giuseppe Jato e Corleone).

La compagnia di Solofra, con all’attivo 90 Carabinieri, sovraintenderà e coordinerà le attività delle Stazioni di: Solofra, Serino, Montoro, Aiello del Sabato, Salza Irpina, Volturara Irpina. Al fine di garantire una maggiore proiezione esterna e razionalizzare, diminuendoli, i servizi interni di caserma, la Stazione di Montoro Inferiore sarà accorpata a quella di Montoro Superiore (prima dipendenti dalla Compagnia di Baiano), a forza invariata, quindi potrà contare su un numero maggiore di personale da destinare al controllo del territorio, così intensificandolo, anche mediante il supporto dei reparti speciali della Compagnia Carabinieri di Solofra.

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/01/2020

Tris del Solofra ai danni del Cimitile

Lo scontro play-off tra Solofra e Cimitile finisce 3-0 per gli irpini, che creano tante occasioni subendo però qualche rischio in difesa. Il primo squillo dopo nemmeno 30 secondi con Di Benedetto che in area da posizione defilata calcia fuori. Al 19° grande chance per il Cimitile con Imparato che buca la difesa ma si lascia ipnotizzare da Iannone che devia in angolo.

Al 24° tripla occasione per il Solofra: Tirri su punizione colpisce la traversa, Di Benedetto di testa colpisce nuovamente la traversa, poi Esposito è "murato" sulla linea di porta. Al 35° Tirri trasforma il penalty concesso per "mani" di De Sarno. Al 37° pasticcio del portiere ospite De Riggi, che esce fino a centrocampo ma perde il pallone, Sandullo impatta male la sfera e non centra il bersaglio. Nella ripresa la prima occasione è del Cimitile al 50° con Carifi, che spreca di testa sotto rete.

Al 78° Di Benedetto calcia forte, De Riggi respinge corto e sul pallone arriva Lettieri che ribadisce in gol. Il Cimitile resta in 10 per l'espulsione di Liparuli, De Riggi salva i compagni con due ottimi interventi ma nulla può al 94° sulla combinazione Tirri-Di Benedetto, con quest'ultimo che sigla il 13° gol in campionato. Solofra mantiene il secondo posto assieme al Montemiletto a 43 punti in classifica, Cimitile rimane in piena zona play-off a quota 35.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/01/2021

Scarico abusivo nel torrente Solofrana, denunciato titolare di industria conciaria

I Carabinieri della Stazione Forestale di Monteforte Irpino (AV) hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il responsabile legale di un'industria conciaria di Solofra, ritenuto responsabile di gestione illecita di rifiuti pericolosi e scarico abusivo.

A seguito di segnalazione al 112 per acque di colore scuro che si immettevano nel torrente “San Vito” (affluente del “Solofrana”), i militari hanno accertato che le stesse erano provenienti da una sovrastante industria conciaria. Nello specifico, dall’ispezione visiva delle aree esterne all’opificio e di pertinenza dello stesso, i Carabinieri costatavano che una delle vasche a cielo aperto, adibite ad una prima raccolta delle acque reflue del ciclo industriale, risultava piena di liquido di colore nero;

esso, attraverso due fori presenti nel muro perimetrale di confine dell’insediamento produttivo, veniva scaricato nel sottostante vallone in forza dell’immissione nella stessa vasca di acque verosimilmente chiare, atte a provocare la tracimazione e la fuoriuscita delle acque reflue in essa presenti, ossia la miscelazione/diluizione ed il consequenziale sversamento nell’alveo del vallone.

Pertanto i Carabinieri hanno proceduto al sequestro del sistema di scarichi abusivi nonché al campionamento istantaneo con il prelievo delle acque reflue presenti nella vasca per i successivi accertamenti analitici a cura dell’ARPAC competente.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...