Dziczek dimesso da ospedale Ascoli, sarà ricoverato a Roma per altre indagini

Ha perso conoscenza ma non c’è stato arresto cardiaco

Redazione Irno24 20/02/2021 0

L’U.S. Salernitana 1919 comunica attraverso il proprio sito ufficiale che Patryk Dziczek è stato dimesso dall’ospedale "Mazzoni" di Ascoli Piceno e sarà ricoverato per ulteriori accertamenti presso una struttura sanitaria di Roma. Il mediano si era accasciato in campo durante il match coi bianconeri.

"Patryk ha avuto una crisi vagale la cui causa non è stata ancora appurata. Ha perso conoscenza ma non c’è stato arresto cardiaco. A settembre aveva accusato un problema simile, ma tutte le indagini neurologiche e cardiologiche avevano dato esito negativo". Queste le parole del medico sociale D’Arrigo.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/10/2020

Colpo in rimonta della Salernitana a Verona, Chievo beffato 1-2

Come non accadeva dal '95, almeno in campionato, la Salernitana supera il Chievo Verona a domicilio, infilando il secondo successo di fila considerando la Coppa Italia di Mercoledì. Gli uomini di Castori vincono 1-2 e lo fanno, cosa più importante, in rimonta, venendo a capo di un match che il gol di Mogos al 24° - su gaffe di Belec - aveva reso oltremodo complicato.

Si perchè i gialloblu avevano già messo grande pressione alla Salernitana (da annotare anche un palo di Bertagnoli), costretta ad agire unicamente di rimessa. Al 34° il pari in girata di Tutino, una manna in un incontro del genere. E al 64° addirittura il colpaccio firmato Djuric, al solito letale per le difese avversarie nel gioco aereo. Nei minuti di recupero, a risultato ormai acquisito, espulso il clivense Obi.

Questa la formazione della Salernitana: Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Lopez; Kupisz (45' st Curcio), Schiavone (11' st Capezzi), Di Tacchio, Cicerelli (36' st Veseli), Djuric (36' st Gondo), Tutino (45' st Lombardi). A disp: Russo, Bogdan, Iannoni, Giannetti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/02/2021

Botta e risposta fra Salernitana e Vicenza, l'1-1 matura nei minuti finali

Occasione persa dalla Salernitana nel quarto turno di ritorno del campionato di B. All'Arechi, infatti, la compagine di casa non va oltre l'1-1 contro il Vicenza, sbagliando un rigore nel 1° tempo e facendosi raggiungere dai biancorossi pochi secondo dopo aver sbloccato il match, proprio nel finale. Si tratta del quarto pari di fila dall'inizio del girone di ritorno.

Il Vicenza apre le danze con la traversa di Gori al 5°, ma la prima grande occasione, come detto, capita sui piedi di Tutino, che però alla mezz'ora calcia alto un penalty. Il gol arriva all'81° con Aya, che svetta su punizione di Durmisi. La beffa dopo 2 minuti, con staffilata vincente di Giacomelli dai 25 metri che elude la parata di Belec.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/04/2021

"Pazza" Salernitana, al 92° e al 94° Gondo ribalta il Venezia: Lecce sempre a -1

Fino al 92° di gioco, il 34° turno di campionato aveva probabilmente segnato irrimediabilmente le speranze di promozione diretta della Salernitana, sotto 0-1 in casa col Venezia nel big match di giornata, mentre il Lecce espugnava Vicenza involandosi a +4.

Poi la "follia" che non ti aspetti. Il neoentrato Gondo, che aveva rilevato Tutino all'81°, sbanca due volte la rete dei lagunari nel giro di 2 minuti (fra il 92° e il 94°) e riporta i granata a -1 dal Lecce. Vittorioso anche il Monza sulla Cremonese, i brianzoli saranno i prossimi avversari dei granata, Martedì 20 Aprile sempre all'Arechi.

Per la cronaca, il Venezia era passato in vantaggio grazie a Maleh al 28°, con un tocco sotto misura. La Salernitana aveva risposto nel giro di pochi minuti con Kiyine, Cicerelli e Di Tacchio, trovando Maenpaa sempre pronto alla respinta. Il palo di Djuric all'87° pareva aver decretato la fine delle chance della squadra di Castori, poi negli ultimi istanti del match la rimonta clamorosa.

EMPOLI 66
LECCE 61
SALERNITANA 60
MONZA 55
VENEZIA 53
SPAL 50

Come già precisato, continueremo a pubblicare le foto che Antonio Villari aveva scattato per noi, ritenendo sia il modo migliore per rendere omaggio alla sua memoria ed alla sua professionalità, intrisa di passione. Tonino continuerà a vivere nei suoi scatti.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...