Lampade a led di ultima generazione per illuminare le frazioni di Fisciano

Garantiti maggiore comfort visivo e risparmio energetico

Redazione Irno24 30/11/2020 0

Dopo le frazioni Carpineto, Settefichi e Villa, l'intervento di ammodernamento dell'illuminazione pubblica nel territorio fiscianese ha interessato anche Pizzolano. Lo fa sapere il sindaco Sessa. L'opera riguarda non solo i tratti di strada in cui erano già presenti i lampioni ma prevede l'installazione di nuovi punti luce in territori che ne erano privi.

La messa in opera dei corpi illuminanti con lampade a led di ultima generazione, oltre a garantire ulteriore sicurezza alla circolazione di veicoli e pedoni, grazie ad un eccellente comfort visivo, consentirà di avere un notevole risparmio sia in termini economici ed energetici che in termini di emissioni di CO2 nell'atmosfera.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 09/02/2021

Fisciano, didattica a distanza per una classe del "Rubino Nicodemi"

A seguito della positività di un’alunna frequentante la 1a A della scuola primaria dell’I.C. "Rubino Nicodemi" di Fisciano, sentito il Dirigente Medico del Dipartimento di Prevenzione Collettiva ed il Dirigente Scolastico, è stata disposta la chiusura (per il 9 Febbraio) dell’intero plesso centrale dell’Istituto (con sede a Fisciano) per la sanificazione dei locali.

Quarantena, invece, per gli alunni frequentanti la suddetta classe e per docenti e personale ATA venuti in contatto con l’alunna positiva. A partire dal 10 Febbraio sarà attivata, per la classe interessata, la didattica a distanza.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/11/2020

Fisciano, riapertura del cimitero e monitoraggio Covid in vista del ritorno a scuola

Il sindaco di Fisciano, Vincenzo Sessa, dispone con apposita ordinanza (n° 185) la riapertura dei cimiteri comunali a far data da lunedì 30 novembre 2020, tutti i giorni della settimana con il seguente orario: 08.00-12.00 e 15.00-17.00.

Demanda, inoltre, al Centro Operativo Comunale il costante monitoraggio e valutazione della situazione dei contagi sul territorio anche in riferimento all’ambito scolastico e dei relativi casi connessi a “contatti stretti”, al fine dell’eventuale ripresa delle attività in presenza della scuola dell’infanzia e della prima classe delle scuole primarie a decorrere dal giorno 9 dicembre 2020.

Leggi tutto

Redazione Irno24 30/01/2020

Parte la digitalizzazione dell'archivio storico di Fisciano

È stato presentato questa mattina, al Comune di Fisciano, il Finanziamento POR-FESR 2014/2020 per gli interventi di digitalizzazione, fruizione e conservazione del patrimonio culturale di archivi e biblioteche.

La presentazione del progetto, che mira a rendere fruibile all’intera comunità il patrimonio culturale del territorio attraverso la sua digitalizzazione, ha visto la presenza del sindaco Vincenzo Sessa, del consigliere Nicola Prudente e del presidente dell’Associazione Vivi Fisciano Vincenzo Ricciardi.

“Da due anni è stato avviato il progetto per gli archivi aperti e da ieri sono iniziati i lavori per l’installazione delle apparecchiature che digitalizzeranno tutti i documenti – esordisce Sessa – Si tratta di un passo importante per permettere alla comunità di conoscere il passato della nostra città ed il nostro ricco patrimonio culturale”.

“Il nostro intervento di valorizzazione sull’archivio – afferma Prudente – rientra nel progetto Biblio_ARCCA (ARchitettura della Conoscenza CAmpana), una piattaforma digitale all’interno della quale verranno trasferiti tutti i documenti dell’archivio storico e saranno di libera consultazione per tutti i cittadini. Questo permetterà al nostro archivio di essere valorizzato, preservato e fruito. L’intervento riguarda un lasso temporale che va dal 1810 al 1897 e prenderà in considerazione liste di leva, opere pie e di beneficenza, delibere di Giunta e tutti i documenti che fanno parte del nostro archivio storico”.

Conclude Ricciardi: “Come associazione culturale, dal 2017 abbiamo aperto l’archivio storico del Comune di Fisciano ogni primo Giovedì del mese, utilizzandolo per nostre ricerche e stilando un censimento dei beni presenti sul territorio comunale, che abbiamo messo a disposizione dell’Amministrazione. Abbiamo così dato la possibilità anche agli studenti universitari di approfondire diverse tematiche”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...