Lavori Enel in diverse strade di Salerno per migliorare qualità e servizi

Nelle zone interessate verrà effettuato il rifacimento del manto stradale

Redazione Irno24 27/07/2020 0

Il Comune di Salerno ha richiesto a E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione in Italia, di procedere al collegamento alla rete di nuove aree nel centro cittadino. Per rispondere a questa esigenza la società elettrica effettuerà lavori sui propri impianti che interesseranno a partire da questa settimana le vie Dalmazia, Memoli, De Granita, Paglia e Manganario.

Una volta conclusa questa prima fase, il prosieguo dei lavori interesserà via Santi Martiri Salernitani e via Marino fino a raggiungere la pista ciclabile del lungomare Trieste e piazza della Libertà dove è prevista la realizzazione di un nuovo centro di smistamento dell'energia elettrica, in grado di assicurare un aumento di potenza disponibile per la città tale da garantire il miglioramento della qualità del servizio elettrico per circa 12.500 clienti di Salerno. Questi lavori saranno seguiti da attività di rifacimento del manto stradale nelle zone interessate.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 05/06/2020

Arrestato a Salerno il Sindaco di Praiano, è accusato di concussione

A conclusione di indagini coordinate dalla Procura di Salerno, nel pomeriggio di oggi, 5 giugno, ufficiali e agenti della Squadra Mobile di Salerno hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di Giovanni Di Martino, Sindaco del Comune di Praiano (SA) e Presidente della Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi, perché ritenuto responsabile del reato di concussione commesso in danno di un libero professionista.

I fatti che hanno determinato l’arresto fanno riferimento alla denuncia sporta, presso gli Uffici della Squadra Mobile di Salerno, nella serata di ieri, da un libero professionista. In particolare, il denunciante, nell’ambito della sua attività professionale di amministratore di un condominio relativo ad un immobile sito in Praiano (SA), per il quale al termine della scorsa estate 2019 erano stati riscontrati alcuni problemi al sistema fognario dello stabile, dopo aver dato incarico e pianificato gli interventi necessari al ripristino della funzionalità del sistema fognario dell’immobile, riscontrato che vi era un problema sulle tubature principali sulla strada comunale, aveva avuto un contatto con il Sindaco di Praiano, per la soluzione della problematica.

Nel mese di maggio scorso, il denunciante aveva appreso che sarebbero stati effettuati dei lavori sulla rete fognaria principale e del fatto che il Comune stava per eseguire degli scavi proprio in prossimità dell’entrata del suo parco. Pertanto, incaricava il suo tecnico di concordare con la ditta esecutrice dei lavori l’intervento di riparazione sulla rete fognaria nella parte di pertinenza del loro condominio. I lavori venivano effettivamente eseguiti.

Nel pomeriggio del 3 giugno scorso, il denunciante era contattato direttamente dal Sindaco di Praiano e invitato a raggiungerlo presso la Casa Comunale. Nel corso del colloquio gli chiedeva, per regolarizzare la pratica ed evitare possibili ripercussioni amministrative e pecuniarie e lungaggini burocratiche, la cifra in contanti di 250,00 euro.

Dopo di ciò, si davano appuntamento a Salerno per la giornata odierna per la consegna della somma. Nel pomeriggio di oggi, con il coordinamento della Procura di Salerno, che assumeva la direzione delle indagini, veniva predisposto uno specifico servizio di pedinamento a cura di personale della Squadra Mobile che, nei pressi di un bar sito a Salerno in via Roma, dopo aver osservato Di Martino mentre intascava la dazione di danaro richiesta dalle mani della vittima, ne procedeva all’arresto in flagranza di reato. L'uomo sarà sottoposto ai domiciliari.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/04/2021

Spaccio di hashish in piazza a Pastena, arrestata 47enne

Nell’ambito dei servizi antidroga nella città di Salerno, gli Agenti della Squadra Mobile hanno accertato che M.I., 47enne salernitana, aveva organizzato una fiorente attività di spaccio, effettuando consegne di stupefacente in Piazza Caduti di Brescia nel rione di Pastena.

Pertanto, gli investigatori hanno seguito gli spostamenti della spacciatrice e ieri, con un appostamento nei pressi della suddetta piazza, hanno controllato la donna, che è stata in effetti trovata in possesso di un panetto di hashish dal peso di 70 grammi, abilmente nascosto negli indumenti. M.I. è stata arrestata e posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ne ha disposto la traduzione agli arresti domiciliari in attesa di convalida.

Leggi tutto

Redazione Irno24 18/06/2020

Spaccio eroina, irruzione della Polizia in un appartamento di Pastena: un arresto

Nell’ambito di una specifica attività mirata a contrastare il narcotraffico e lo spaccio di stupefacenti nella provincia salernitana, gli agenti della Squadra Mobile, nella serata di ieri, 17 giugno, effettuavano un servizio di prevenzione e osservazione nel quartiere Pastena, zona affollatissima di Salerno, dove era stata segnalata una fiorente attività di spaccio ad opera di alcune persone all’interno di una abitazione.

Nel pomeriggio, gli investigatori individuavano l’abitazione e decidevano di intervenire, facendo irruzione nell’appartamento di un 34enne con precedenti, per effettuare una perquisizione domiciliare e personale. Gli agenti, prima di fare irruzione, circondavano l’intero fabbricato; poco prima della loro irruzione, dal balcone della camera da letto si affacciava un 23enne, pluripregiudicato per reati in violazione della legge sugli stupefacenti, che lanciava in strada un involucro contenente eroina per un totale di 28,4 grammi, ignaro della presenza dei poliziotti in strada.

Dalla successiva perquisizione veniva rinvenuto e sequestrato altro materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente e tra questi un bilancino elettronico di precisione con tracce di eroina. Dopo le formalità di rito, l’Autorità Giudiziaria disponeva la sottoposizione agli arresti domiciliari del 23enne, in attesa del giudizio di convalida, e la denuncia in stato di libertà per il 34enne.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...