Donna albanese positiva al Covid risiede a Castel San Giorgio, lo precisa l'Asl

Inizialmente la residenza della donna era stata associata a Salerno città

Redazione Irno24 19/08/2020 0

L'Asl segnala - nell'aggiornamento serale del 19 Agosto - altri 6 positivi al Coronavirus nel salernitano, così distribuiti: 1 nella zona Bracigliano-Mercato San Severino (origini di Salerno ma lavora a Napoli); 1 a Scafati, rientrato da Malta; 1 a Pisciotta (lavora come badante); 1 a Salerno (si tratta di un albanese); 1 a Ogliastro Cilento, un milanese in vacanza; 1 a Capaccio (si tratta di un indiano).

NELLA MATTINATA DEL GIORNO 20, L’ASL HA PRECISATO QUANTO SEGUE: LA PERSONA POSITIVA RIENTRATA DALL’ALBANIA È RESIDENTE A CASTEL SAN GIORGIO. LA POSITIVA DI CAPACCIO NON È INDIANA MA UNA DONNA DI ORIGINE ARABA MENTRE LA PERSONA POSITIVA DI PISCIOTTA È DI ORIGINE UCRAINA.

 

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 17/02/2022

Fp Cgil, passi in avanti nel confronto tra OO.SS. e Asl Salerno

Si è tenuto l'incontro tra sindacati e ASL Salerno a seguito della dichiarazione di stato di agitazione proclamata da FP CGIL, CISL FP, UIL FPL. L'Azienda ha rappresentato la volontà di procedere con l'applicazione di alcuni istituti contrattuali a partire dal 1° marzo per i tempi di vestizione/svestizione e passaggio di consegna con il conseguente adeguamento sui tesserini dei dipendenti.

Dal 1° aprile si procederà con l'applicazione dell'orario di lavoro convenzionale, così come previsto dal Ccnl, con l'emanazione di un'apposita circolare a tutti i macrocentri per il superamento di una eccessiva frammentazione esistente a tutt'oggi. Successivamente si proseguirà con tavoli di confronto sull'applicazione di alcuni istituti quali l'art.86, la turnazione, il riconoscimento delle festività infrasettimanali art.29 e procedure concorsuali sospese o in atto. Inoltre, sarà trasferito sull'annualità 2022 il credito orario precedentemente maturato dai lavoratori.

Per la concessione delle 150 ore per il diritto allo studio verrà emanato prossimamente un bando, con apposito regolamento e modulistica dedicata. Rispetto al Bando per l'attribuzione della progressione economica orizzontale (Fascia), l'Azienda ha specificato che fornirà riscontro definitivo entro e non oltre il 28 febbraio. La FP CGIL ha chiesto con forza che si proceda alla pubblicazione del Bando per tutti i 5000 dipendenti, considerato che l'attribuzione dell'ultima fascia è avvenuta nel 2017.

Circa le stabilizzazioni del personale a tempo determinato in possesso dei requisiti della Legge Madia e/o dei 18 mesi al 30/06/2022 per gli assunti durante l'emergenza Covid, si procederà alla ricognizione del personale che sarà inviata alla Regione Campania entro il 28 febbraio così come da circolare regionale. La FP CGIL ha chiesto che immediatamente dopo si dovrà aprire un confronto serio sul Fabbisogno del Personale, sottostimato - secondo il sindacato - rispetto alle reali esigenze delle strutture sanitarie.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/02/2021

Truffe agli anziani, un opuscolo dei Carabinieri per imparare a difendersi

Il Comando Legione Carabinieri Campania, per prevenire il fenomeno delle truffe agli anziani, ha realizzato la brochure “la prevenzione è la migliore difesa” sulla base delle esperienze dirette delle varie caserme, spiegando i casi di truffa più diffusi.

Il Comando Provinciale di Salerno, nell’ambito dell’iniziativa tesa a prevenire il recrudescente fenomeno, ha distribuito alle persone anziane presso parrocchie, patronati, circoli e associazioni di quartiere, un opuscolo con suggerimenti e consigli per la sicurezza contro le truffe, mediante il diretto coinvolgimento dei Comandi delle Stazioni Carabinieri.

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/11/2021

Salerno, intervento del Prefetto Russo in ricordo del Milite Ignoto

"Celebriamo il centenario della deposizione del “milite ignoto” e il 103° anniversario del “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, all’insegna dello slogan “La grandezza non ha un tempo e non ha un nome”, scelto quest’anno dal Ministero della Difesa proprio per ricordare la figura del “milite ignoto” e il suo significato.

Un soldato “senza nome”, un soldato “di nessuno”, come voluto dalla Commissione istituita per individuarne i resti mortali, che fece di tutto per rendere impossibile l’identificazione della salma, celandone la provenienza territoriale, il reparto e la forza armata di appartenenza;

allo stesso tempo, un soldato “di tutti”, scelto tra i 651mila caduti e dispersi della prima guerra mondiale, divenuto il “simbolo” del sacrificio compiuto da tutti coloro che lottarono per “fare” l’Italia, e, soprattutto, un soldato “senza tempo”, destinato a divenire immortale, un eroe nazionale senza volto, ma con una identità ben precisa: quella dell’Italia, la nostra amata Patria. Da 100 anni, nel sacello dell’Altare della Patria, sorvegliato da due sentinelle, riposa dunque il “milite ignoto”.

Nel suo ricordo, quale rappresentante del Governo sul territorio, desidero esprimere riconoscenza e gratitudine agli appartenenti alle nostre Forze Armate - e mi rivolgo in particolare ai soldati, marinai, carabinieri, finanzieri qui presenti - per il rilevante contributo dato al nostro Paese nel cammino verso la libertà e l’affermazione dei valori democratici, dell’unità e dell’amor di Patria.

Valori che appartengono a tutti noi Italiani e in nome dei quali ci stringiamo uniti in questa ricorrenza, esattamente come i nostri concittadini che, nel giorno della tumulazione solenne, vibravano all’unisono. E, se si presta attenzione, si riesce ancora a percepire quel suono. Viva il “milite ignoto”, viva l’Italia unita, viva le Forze Armate, viva la Repubblica".

Francesco Russo, Prefetto di Salerno

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...