Donna albanese positiva al Covid risiede a Castel San Giorgio, lo precisa l'Asl

Inizialmente la residenza della donna era stata associata a Salerno città

Redazione Irno24 19/08/2020 0

L'Asl segnala - nell'aggiornamento serale del 19 Agosto - altri 6 positivi al Coronavirus nel salernitano, così distribuiti: 1 nella zona Bracigliano-Mercato San Severino (origini di Salerno ma lavora a Napoli); 1 a Scafati, rientrato da Malta; 1 a Pisciotta (lavora come badante); 1 a Salerno (si tratta di un albanese); 1 a Ogliastro Cilento, un milanese in vacanza; 1 a Capaccio (si tratta di un indiano).

NELLA MATTINATA DEL GIORNO 20, L’ASL HA PRECISATO QUANTO SEGUE: LA PERSONA POSITIVA RIENTRATA DALL’ALBANIA È RESIDENTE A CASTEL SAN GIORGIO. LA POSITIVA DI CAPACCIO NON È INDIANA MA UNA DONNA DI ORIGINE ARABA MENTRE LA PERSONA POSITIVA DI PISCIOTTA È DI ORIGINE UCRAINA.

 

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 30/07/2020

Covid in Italia, l'aumento dei contagi desta preoccupazione nel CTS

Notizie non proprio rassicuranti sull'epidemia da Covid provengono da fonti del Comitato Tecnico Scientifico del Governo, preposto a "guidare" l'esecutivo nel superamento della situazione emergenziale.

Fra gli esperti che lo compongono, infatti, i contagi in risalita degli ultimi giorni "destano preoccupazione e richiedono massima attenzione".

Sempre secondo il CTS, "il trend dei nuovi positivi è in crescita ed esiste il rischio che la situazione possa sfuggire di mano, come avvenuto già in altre nazioni".

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/05/2021

Lotti AstraZeneca conformi, NAS dissequestra e restituisce ai centri vaccinali

I Carabinieri dei NAS hanno stanno procedendo al dissequestro e restituzione dei vaccini AstraZeneca, lotto ABV 2856, già sequestrati nello scorso mese di marzo su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, a seguito della segnalazione riferita al caso con esito fatale del sottufficiale della Marina Militare Stefano Paternò, in servizio presso la base navale di Augusta.

La Procura della Repubblica di Siracusa, tra le prime in Italia ad avviare le indagini, a seguito dei responsi analitici pervenuti dal “R.I.V.M.” - Istituto Nazionale per la Salute Pubblica e l'Ambiente Olandese e dal Centro Nazionale per il Controllo e la Valutazione dei Farmaci dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, ha emesso un provvedimento di restituzione, a firma dal Sostituto Procuratore Dr. Gaetano Bono, che dispone la revoca del sequestro e la restituzione ai centri vaccinali delle dosi di vaccino sequestrato.

Le analisi, svolte in un contesto investigativo ad alto tasso tecnico e secondo coordinate scientifiche in costante aggiornamento e con l’interlocuzione di esperti, hanno stabilito che i lotti oggetto di attenzione, oltre ad essere corrispondenti per natura, caratteristiche e composizione con gli altri lotti di vaccino anti Covid analizzati, rispecchiano pienamente i parametri qualitativi e sono conformi al dossier di registrazione approvati dall’EMA, l’Agenzia Europea per i Medicinali.

Le dosi dissequestrate e restituite ai responsabili di ciascuna struttura sanitaria, dove erano custodite nel pieno rispetto delle linee guida sulle modalità di conservazione per garantire la catena del freddo, saranno destinate nuovamente agli HUB per il normale ciclo vaccinale in favore della popolazione.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/12/2021

Fp Cgil Salerno: "Potenziare il personale per garantire vaccinazioni h24"

"La recrudescenza del contagio da Covid di questi giorni - scrive in una nota Antonio Capezzuto, Segretario Generale Fp Cgil Salerno - sta accelerando la volontà di molti cittadini di completare il ciclo vaccinale con la terza dose booster o di procedere per la prima volta alla vaccinazione. Molti però sono ancora i problemi presso i diversi centri vaccinali aperti sul territorio.

È necessario trovare una soluzione alle code enormi, alle attese sotto la pioggia e al nervosismo imperante che sfocia in alcuni casi anche in rissa. Bisogna aprire i centri vaccinali h24 su tutto il territorio. Bisogna correre e presto. Si recluti urgentemente il personale necessario e si proceda a vaccinare durante tutta la giornata.

Chiediamo un maggiore presidio, allo stesso tempo, delle forze dell'ordine affinché gli operatori sanitari impegnati in questa dura e impegnativa campagna vaccinale possano lavorare in tranquillità al servizio della comunità, evitando una pericolosa escalation di episodi di violenza tra cittadini".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...