Ruba il portafoglio di un cliente dell'ipermercato, denunciato 50enne di Montoro

La vittima lo aveva perso nel riporlo dopo aver pagato alla cassa

Redazione Irno24 25/06/2020 0

Prendendo spunto dalla denuncia di sporta dalla vittima, i Carabinieri della Stazione di Montoro Inferiore hanno denunciato un 50enne del luogo, ritenuto responsabile di furto aggravato. I fatti risalgono a qualche giorno fa allorquando l'uomo, all’interno di un noto ipermercato di Montoro, furtivamente si impossessava del portafoglio (contenente documenti vari e 1.400 euro in contanti) che un cliente perdeva nel riporlo in tasca, dopo aver pagato il conto alla cassa.

L’attività investigativa sviluppata dai Carabinieri, attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché di video dalle telecamere di sorveglianza, ha permesso l’identificazione del presunto responsabile. Alla luce delle evidenze raccolte, per il 50enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura di Avellino.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 25/06/2020

Denunciato per abusi edilizi lungo il torrente Solofrana

I Carabinieri della Stazione Forestale di Forino, all’esito di controlli finalizzati al contrasto dell’abusivismo edilizio lungo l’asta fluviale del Torrente Solofrana, hanno deferito in stato di libertà alla Procura di Avellino il proprietario di un fondo ritenuto responsabile di aver eseguito opere edilizie in assenza di autorizzazione.

L’attività, eseguita unitamente a personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Montoro, permetteva di accertare la presenza di un fabbricato (realizzato regolarmente) con annessa tettoia in legno lamellare e un manufatto in muratura e copertura in pannelli coibentati ad uso deposito, questi ultimi realizzati in assenza di permesso di costruire, autorizzazione sismica e autorizzazione paesaggistica in quanto ricadenti nella fascia di protezione, ovvero a distanza inferiore a 150 metri dal torrente.

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/07/2020

Prevenzione rischio incendi, il sindaco di Montoro impone divieti tassativi

Il Sindaco di Montoro, Girolamo Giaquinto, a seguito del Decreto Dirigenziale della Regione nr. 123 del 24.06.2020, ha adottato l'Ordinanza nr. 84 del 30 Giugno 2020 con la quale dispone - durante il periodo di grave pericolosità di incendio, dal 1° Luglio al 30 Settembre 2020 - il divieto tassativo di: accendere fuochi di ogni genere; far brillare mine o usare esplosivi; usare apparecchi a fiamma od elettrici per tagliare metalli; usare motori (fatta eccezione per quelli impiegati per eseguire i lavori forestali autorizzati e non in contrasto con le PMPF ed altre norme vigenti), fornelli o inceneritori che producano faville o brace;

fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio; transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all'interno di aree boscate fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti.

La bruciatura dei residui vegetali derivanti da sfalci, potature o ripuliture in genere, effettuate in loco e comunque in aree a distanza non inferiore a mt. 50 dai boschi, deve essere effettuata - dalle 10.00 e sino alle 15.00 eccetto prefestivi e festivi - in modo tale da non arrecare molestia e/o disturbo alle persone.

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/01/2021

In giro di notte per Montoro con "scacciacani" senza tappo rosso, denunciati

I Carabinieri della Stazione di Montoro hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria due giovani del luogo, entrambi sulla trentina, ritenuti responsabili di “Porto di armi od oggetti atti ad offendere”. La pattuglia era impegnata in un servizio di controllo svolto in orario notturno, quando non è passato inosservato un veicolo con a bordo la coppia.

Quindi, intimato l’Alt, i militari hanno proceduto al controllo. L’inspiegabile nervosismo manifestato dai giovani, già conosciuti alle forze dell'ordine, ha indotto gli operanti ad approfondire l’accertamento. I sospetti avuti dai militari hanno trovato conferma quando, all’esito della perquisizione, è stata rinvenuta una pistola scacciacani priva di “tappo rosso”, occultata nella borsa di lei.

Alla luce delle evidenze emerse, è scattata la denuncia. La pistola è stata sottoposta a sequestro: sono in corso indagini da parte dei Carabinieri finalizzate a stabilirne il possibile utilizzo fatto in azioni criminali o in programma.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...