Salerno, bloccata con droga e coltello alla stazione metro di Pastena

Per la donna scattano i domiciliari

Redazione Irno24 21/04/2021 0

Nel pomeriggio di ieri, i Poliziotti della Sezione Volanti hanno arrestato un’incensurata, C.V., di anni 45, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. La donna, bloccata nei pressi della stazione metropolitana di Pastena, veniva trovata in possesso di un “panetto” di hashish del peso di 100,78 gr., di marjuana del peso di 0,42 gr. ed un coltello, utilizzato all’occorrenza per ricavare le singole dosi di droga destinate ai clienti, il tutto custodito nella propria borsetta.

Ne scaturiva, dunque, un approfondimento investigativo che induceva gli operanti ad estendere le verifiche presso la sua abitazione, dove, a conclusione di un’accurata perquisizione domiciliare, si rinvenivano e si sequestravano ulteriori 50,15 gr. di marjuana, 0,42 gr. di hashish, un altro coltello intriso di droga ed un bilancino di precisione. C.V. è stata collocata agli arresti domiciliari in attesa della fissazione dell’udienza di convalida dell’arresto.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 31/12/2020

Divieto di accensione, lancio e sparo di fuochi artificiali a Salerno

Con apposita ordinanza, il sindaco di Salerno ordina il divieto assoluto, nel periodo dal 31 dicembre 2020 al 7 gennaio 2021, su tutto il territorio comunale, in luoghi sia pubblici che privati, di accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e articoli pirotecnici similari, fatto salvo gli utilizzi autorizzati ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti.

Limitatamente agli articoli pirotecnici di libero commercio, è consentito l'uso unicamente in zone isolate e comunque a debita distanza da persone e animali, fermo restante il divieto all'interno ed in prossimita di scuole, ospedali, uffici pubblici, luoghi di pubblico e in tutte le vie e/o piazze.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/09/2020

Bonifica ex discarica Parapoti, Salerno Pulita contribuisce con 1700 tonnellate di compost

Pure la città di Salerno sta contribuendo fattivamente alla bonifica della discarica di Parapoti. Grazie ad una proficua interlocuzione con la Provincia - l’ente che ha appaltato i lavori di bonifica del sito, finanziati dalla Regione con risorse europee - si sta utilizzando anche il compost prodotto nell’impianto del Comune di Salerno gestito da Salerno Pulita.

Come è noto, nell’impianto della zona industriale gli scarti alimentari delle cucine dei salernitani vengono trasformati in compost, un prodotto che è un buon ammendante per l’agricoltura. Ogni singolo lotto di produzione è certificato da un laboratorio scelto tra quelli autorizzati dal Ministero per le Politiche agricole.

L'utilizzo in agricoltura è auspicabile, come è già avvenuto, ma il compost può essere utilizzato anche in altre attività, quali le bonifiche e le rigenerazioni ambientali. Ed è il caso dell’ex discarica di Parapoti in cui verranno utilizzate ben mille e 700 tonnellate di compost prodotto a Salerno per concimare il terreno con cui si sta ricoprendo l’aerea nella quale si pianteranno alberi per dar vita ad un bosco, una grande area di verde pubblico di circa 10 ettari.

Per produrre un compost di qualità è necessario togliere tutte le impurità dalla cosiddetta frazione organica, tra cui anche le buste di plastica. Salerno Pulita invita i cittadini a prestare maggiore attenzione quando si fa la raccolta differenziata dei rifiuti e, nel caso della frazione organica, a rispettare una regola fondamentale:

"Non si può concimare un terreno con la plastica. Ecco perché - spiega Antonio Ferraro - per raccogliere l’umido a casa non bisogna assolutamente usare le buste di plastica, in particolare quelle di colore nero. Le buste da utilizzare e da richiedere ai commercianti, quando si va a fare la spesa, sono quelle compostabili, realizzate con materiale organico che, al pari degli scarti di cucina, si decompone e diventa esso stesso concime".

Leggi tutto

Redazione Irno24 08/09/2020

Sostegno al fitto, a Salerno riapre piattaforma per correggere istanze anomale

È ancora possibile partecipare, per coloro che abbiano presentato un’istanza giudicata anomala, al Bando per il sostegno al fitto dell’abitazione principale destinato a coloro che si siano trovati in difficoltà economica e sociale a causa dell’emergenza Covid-19. L’Amministrazione Comunale di Salerno ha stabilito di riaprire il termine per la correzione delle anomalie, segnalate in graduatoria, fino alle ore 12 del 30/09/2020, accedendo alla piattaforma on-line. Le istanze per le quali il richiedente, decorso il termine, non provvederà al nuovo inserimento nella piattaforma saranno definitivamente considerate tra le escluse.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...