Salerno, nuove date per la sospensione idrica nei rioni collinari: 20-22 Ottobre

La comunicazione aggiornata della società Ausino

Redazione Irno24 18/10/2021 0

Ausino SpA comunica che, dovendo eseguire un urgente ed indifferibile intervento di riparazione alla condotta adduttrice integrativa, nel tenimento del Comune di Salerno, è costretta a sospendere l’erogazione idrica a partire dalle ore 22.00 circa del giorno Mercoledì 20 Ottobre. Si tratta del lavoro e conseguentemente dell’interruzione idrica inizialmente previsti per il 6, poi per il 13, ma in entrambi i casi rinviati per sopraggiunte problematiche.

Interessate le seguenti zone: Ogliara – Montecasino – Via Breccia – Via Fuardo – S. Angelo di Ogliara – Via Cavolella – Palazzine de Maio; Ariella, Pastorano, Casa Roma, Casa Leone, Via Torre Bianca; Rufoli – Giovi Casa Gallo – Casa Gallo di Brignano; Brignano (Superiore, Inferiore, località Piezzo); Via Casa Manzo; Via Altimari – parte alta di Via Sichelgaita.

A partire dalle ore 12 circa del giorno 21 Ottobre, a seguito dell’esaurimento dei volumi accumulati nei serbatoi a servizio di Giovi e di Casa Manzo (a tal fine si raccomanda l’utenza di ridurre al minimo i consumi), sarà sospesa l’erogazione idrica anche alle seguenti zone:

S. Nicola – Bottiglieri – Casa Gallo (parte bassa) – Piegolelle – S. Bartolomeo; Croce – Casa Di Giacomo – Casale – Casa de Rosa – Casa D’Amato – Casa Polla – Casa Parisi – Casa Postiglione – Giovi Canali – Casa Rocco – Casa Vicinanza; Casa de Rosa – Incarto – Ponte Guazzariello – Altimari; Via Panoramica – Via Casa Marsiglia di Giovi – Via Vecchia di Giovi.

Si segnala altresì che potrebbero inoltre verificarsi depressioni idriche nelle zone di Matierno. Salerno Sistemi porrà in essere tutte le misure tecniche (manovre sulla rete e attivazione impianti di sollevamento) per limitare l’utenza interessata dalla sospensione. Il ripristino del regolare esercizio per la rete distributiva servita da Salerno Sistemi è previsto per le ore 6:00 del giorno Venerdì 22 Ottobre.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 28/01/2021

Morti sul lavoro in provincia di Salerno, incontro da remoto con sindacati e Prefetto

Nella mattinata di oggi, su richiesta delle organizzazioni sindacali confederali, il prefetto di Salerno ha convocato, da remoto, una riunione con il direttore generale dell’Asl provinciale, il direttore dell’Ispettorato del Lavoro, i segretari di Cgil, Cisl e Uil, il presidente dei costruttori salernitani, il comandante provinciale dei carabinieri (colonnello Gianluca Trombetti) e il vice presidente dell’Anci, Mimmo Volpe.

A fronte dei recenti infortuni mortali registratisi in provincia dall’inizio dell’anno, si è discusso della necessità di riattivare in sede prefettizia un’attività di coordinamento dell’attività di vigilanza e controllo sui luoghi di lavoro, in particolare sui cantieri edili. Il sindacato ha denunciato la mancanza di organico nel Servizio di prevenzione dell’Asl. L’impegno delle parti sociali - sindacato e costruttori - riconfermato al Prefetto è stato di incentivare l'azione degli Enti bilaterali di settore, come la Scuola edile per la formazione e il Comitato antinfortunistico.

Tutti hanno convenuto sulla utilità di un Osservatorio col quale analizzare gli andamenti dei lavori e dei cantieri pubblici e privati, con particolare attenzione ai lavori non autorizzati e in nero. Si lavorerà nei prossimi giorni ad un protocollo per definire con organicità gli impegni di ciascuno soggetto e le procedure di coordinamento.

Queste le parole del segretario generale Cisl Salerno, Gerardo Ceres: “E' stato importante riportare l’attenzione degli Enti e delle istituzioni sul tema della sicurezza dei lavoratori. Tuttavia, occorre stabilire un percorso eccezionale, non episodico, e definire anche momenti di verifica del lavoro fatto. La vita dei lavoratori ci impone questo sforzo. Il prefetto Russo assicura questa volontà e lo ringraziamo per questa sua attitudine".

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/08/2020

Covid-19, dal Sindaco di Salerno l'appello ai giovani per un Ferragosto tranquillo

"Alla vigilia di Ferragosto - scrive il sindaco di Salerno, Napoli - voglio rivolgere un appello alla prudenza ed alla responsabilità personale e collettiva. Stiamo combattendo da mesi una durissima battaglia contro un nemico subdolo ed invisibile, proprio per questo pericolosissimo.

Non possiamo permetterci leggerezze e distrazioni che potrebbero avere conseguenze gravissime per noi ed i nostri cari. Mi rivolgo specialmente ai giovani ed ai giovanissimi, constatando che il virus purtroppo ha cominciato a colpire anche loro.

Continueremo a fare controlli sugli arenili e nei locali, ma sappiamo bene che senza la collaborazione di tutti è impossibile vincere questa guerra. Uso corretto della mascherina, distanza di sicurezza, lavaggio della mani: sono le nostre armi. Comportamenti semplici che potranno permettere a tutti di divertirsi senza pericoli in spiaggia e nei luoghi pubblici".

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/08/2021

Accoltellamento dell'8 Agosto a Santa Teresa, arrestato un 19enne

Nella mattinata odierna, la Squadra Mobile di Salerno ha eseguito un'ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura, nei confronti di Francesco Colonnese, classe 2002 di Mercato San Severino.

Gli è stato contestato il reato di tentato omicidio in danno di una persona di 33 anni, fatto avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsa nei pressi del Lungomare Trieste di Salerno. Risultava già noto alle Forze dell’Ordine in quanto si era reso autore, insieme ad altri, di un'efferata aggressione nei confronti di un minorenne, nella notte tra il 15 e 16 agosto 2020, con l’utilizzo di un bastone chiodato ed altri oggetti.

Con riferimento ai fatti di cui all’odiemo provvedimento, si precisa che lo scorso 8 agosto, alle ore 1:00 circa, veniva segnalato il ferimento di una persona (al fianco sinistro), che si trovava in compagnia di alcuni amici, mediante l’utilizzo di un coltello; il tutto avveniva in corrispondenza del chiosco della spiaggia di “Santa Teresa”, zona normalmente frequentata da numerosi giovani; il ferito era soccorso e trasportato in codice rosso presso l'Ospedale, dove era sottoposto d'urgenza ad un delicato intervento.

Il riscontro incrociato di numerosi filmati, estratti dai sistemi di videosorveglianza pubblici e privati, ha permesso alla Squadra Mobile di ricostruire l’esatta dinamica del grave fatto delittuoso e di immortalare - in maniera estremamente nitida - le fasi della serata trascorsa dai soggetti coinvolti a vario titolo nella vicenda, nei momenti antecedenti e successivi al fatto.

NOTA STAMPA PROCURA DELLA REPUBBLICA

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...