Tutto pronto per la 5a edizione del "Salerno Boat Show" a Marina d'Arechi

Apertura prevista Sabato 2 Ottobre alle ore 10:00

Redazione Irno24 28/09/2021 0

Si apre sabato 2 ottobre 2021 alle ore 10.00, alla presenza del Presidente della Regione Vincenzo De Luca e del Presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi, la quinta edizione del Salerno Boat Show. Il Salone Nautico organizzato da Marina d’Arechi, in programma fino al 10 ottobre, è sempre più punto di riferimento per la nautica del Centro-Sud Italia, che rappresenta circa il 40 % del mercato nazionale.

Con 100 espositori, 150 imbarcazioni ed oltre 80 marchi nautici, continua il trend di crescita, già registrato nella scorsa edizione. Particolarmente apprezzata la formula espositiva, che si sviluppa su 9 giorni, adottando un format agile, che offre agli espositori la possibilità di incontrare la clientela in modo più mirato ed efficace. La manifestazione, infatti, prevede un’apertura libera al pubblico nei 2 weekend (2-3 ottobre e 9-10 ottobre dalle 10.00 alle 19.00), riservando invece agli espositori la possibilità, durante la settimana, di effettuare incontri con clienti e fornitori in piena tranquillità.

“La possibilità di esporre le imbarcazioni a mare in un contesto territoriale di grande pregio ambientale, supportati dai migliori servizi per la nautica – dichiara Agostino Gallozzi, presidente di Marina d’Arechi – è un plus straordinario. Effettuare una prova in acqua, navigando tra Amalfi e Positano, può contribuire alla creazione di qual valore immateriale, legato alle emozioni, in grado di attrarre sempre più appassionati del mare verso il diporto e dare nuove opportunità di crescita alle tante imprese che operano nel settore.

Proprio questo obiettivo, unito alla promozione turistica più congeniale alle nostre coste, ci ha motivato in questi anni ad affrontare con le nostre forze tutte le complessità che una esposizione nautica in acqua comporta, coinvolgendo gli stessi clienti del marina in un impegno più ampio legato allo sviluppo della nostra terra. L’Italian way of life, che il Marina d’Arechi riesce ad interpretare al meglio, può assicurare una identità ancora più forte alle produzioni nautiche di altissima qualità che il nostro paese offre al mercato.

La città di Salerno, sempre più orientata al turismo, ha bisogno di sviluppare contenuti capaci di attrarre visitatori in ogni periodo dell’anno. Il Salerno Boat Show, crescendo di edizione in edizione, può essere annoverato tra di essi, rientrando stabilmente nel programma degli eventi cittadini, come una vera festa del mare.

Da quest’anno – conclude Gallozzi – la manifestazione rientra tra gli eventi promossi da Confindustria Nautica, in continuità con il Salone di Genova, allargando ulteriormente i propri orizzonti, per coniugare i temi del turismo del mare, con la promozione di una lunga filiera di attività economiche diffuse sul territorio, che vedono nel marina il proprio distretto di riferimento, in un ritrovato forte rilancio dello yachting italiano ed internazionale”.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 05/12/2020

"Le Feste al Massimo", a Dicembre 15 spettacoli online dal Verdi di Salerno

Si alza il sipario sulla programmazione di Dicembre del Teatro Verdi di Salerno. Il Massimo Cittadino “riapre le porte” agli spettatori vecchi e nuovi con un ricco cartellone che sarà proposto online tra martedì 8 e giovedì 31 dicembre. Il cartellone sarà illustrato lunedì 7 alle ore 11.00 presso il Teatro stesso.

Alla conferenza stampa prenderanno parte il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, l’Assessore alla Cultura, Tonia Willburger, il Segretario Artistico, Antonio Marzullo, e alcuni membri dei cast. Si parte martedì 8 dicembre alle 19.00 con “Il Maestro di Cappella” di Domenico Cimarosa per concludere giovedì 31 alle ore 19.00 con il Concerto di Capodanno dell’Orchestra Filarmonica Giuseppe Verdi di Salerno diretta da Daniel Oren.

Quindici spettacoli nei giorni delle feste con in cartellone Canti di Natale con il Coro del Teatro dell’Opera di Salerno, Galà Lirico con Leo Nucci, Concerti Sinfonici, Jazz, “Fermarono i cieli” di Peppe Servillo, “Raffaello” di Vittorio Sgarbi e tanto altro ancora. La conferenza si svolgerà in presenza nel rispetto delle norme anti Covid-19 e in ogni caso sarà trasmessa in diretta streaming.

Leggi tutto

Redazione Irno24 31/07/2021

Al via "La Notte dei Barbuti" con un omaggio a Dante Alighieri

Lunedì 2 agosto, alle ore 21:30, a Salerno, nell'ambito dell'omonimo festival, prende il via "La Notte dei Barbuti", diretta da Brunella Caputo (ingresso 10 euro). La Compagnia del Giullare porta in scena “Voci dall’inferno”, concerto dantesco per voci narranti. Con Brunella Caputo, Davide Curzio, Caterina Micoloni. Musica dal vivo di Max Maffia, immagini fotografiche di Cristina Santonicola, coreografie Virna Prescenzo.

Un percorso con voci narranti, come se fosse un coro, nella cantica più nota e più teatrale della Divina Commedia. Un viaggio di voce tra le voci, che a volte è una lenta passeggiata, altre una corsa a perfidiato. Una strana e insolita corsa nel cuore dell’Inferno a cercare per poi salvare “diverse lingue, orribili favelle, parole di dolore, accenti d’ira, voci alte e fioche”.

Uno sfondo di originali immagini infernali sosterrà il racconto nel suo incedere pericoloso e affascinante verso la scoperta e la conoscenza de “ lo ‘mperador del doloroso regno”. Un vento di salvezza finale trasformerà il buio in luce per sottolineare il fatto che c’è sempre un “pertugio” da cui uscire a riveder le stelle.

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/10/2020

Linea d'Ombra continua su piattaforma online

Linea d’Ombra Festival 2020, edizione numero venticinque, ha inaugurato sabato 24 ottobre. E nonostante le disposizioni del nuovo decreto del governo, si chiuderà sabato 31, al termine di otto giorni di cinema durante i quali saranno proiettate oltre 100 opere in concorso da 40 paesi. Il presidente di Linea d’Ombra Festival Peppe D’Antonio e il direttore artistico Boris Sollazzo lo dicono chiaramente e fermamente.

"Linea d’ombra continua. Nonostante tutto. Lo fa su un’altra piattaforma, coerentemente al modello di festival che non voleva essere d’emergenza ma un nuovo inizio, ibrido per convinzione e non per necessità. Dopo due giorni in presenza in Sala Pasolini e Sala Menna, con ottima risposta di pubblico, ci atteniamo alle nuove disposizioni e, non modificando nulla nel contenuto, nell’entusiasmo e nella professionalità, cambiamo solo il modo di fruire delle nostre proposte, in attesa di tornare a guardare in faccia i nostri spettatori molto presto. Abbiamo dimostrato un alto senso di responsabilità tutelando al massimo la sicurezza di tutti in presenza, dimostriamo lo stesso senso di responsabilità continuando il festival fino alla fine on line".

Aprire un festival in una forma e chiuderlo in un’altra è una situazione totalmente inedita, ma fa parte dell’idea stessa di Linea d’Ombra 2020, che ha scelto la crisi come linea narrativa di quest’anno. Crisi significa anche trovare le soluzioni per superarla, che sono state pensate a monte, dando all’evento una forma fluida e in continua trasformazione. Soprattutto, a disposizione di tutti, attraverso la piattaforma www.lineadombrafestival.video e i diversi canali social di Linea d’Ombra.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...