"Aiuto alimentare" a Fisciano, già distribuiti numerosi pacchi

L'impegno delle associazioni "84zero84" e "La Solidarietà"

Redazione Irno24 24/03/2020 0

Il servizio di "Aiuto Alimentare", attivato per venire incontro alle famiglie del territorio fiscianese che si sono ritrovate in seria difficoltà a seguito della diffusione del virus, ha già distribuito numerosi pacchi di derrate alimentari.

Lo fa sapere via facebook il Sindaco di Fisciano, Vincenzo Sessa.

Questo è stato possibile grazie alla collaborazione dei ragazzi dell’associazione "84zero84", che hanno confezionato i pacchi con all’interno i generi alimentari, e dei volontari dell’associazione "La Solidarietà", che hanno provveduto e provvederanno nei prossimi giorni alla consegna.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 17/04/2020

Fisciano, oltre 400 gli ammessi al contributo di solidarietà alimentare

Con straordinaria efficienza e tempestività, in pochi giorni gli Uffici delle Politiche Sociali, in sinergia con la Polizia Municipale, sono riusciti a verificare ben 583 istanze di contributo. Lo rende noto il Sindaco di Fisciano, Sessa. Di queste, nella fase di pre-istruttoria, 418 sono state considerate valide mentre 165 sono state ritenute nulle perché presentate più volte dallo stesso soggetto oppure presentate da più componenti del medesimo nucleo e/o da soggetti non residenti.

Delle 418 istanze risultate valide: 297 sono state accolte; 86 sono state respinte perchè prive dei requisiti previsti (soggetti non residenti, oppure con reddito di cittadinanza, rei o altri redditi); 35 sono oggetto di ulteriori verifiche da parte degli assistenti sociali. L’invio telematico ai beneficiari degli ultimi buoni spesa digitali verrà completato dalla Polizia Locale nelle prossime ore.

Questa misura è servita a dare un sostegno nell’emergenza a 817 concittadini. ll Comune ha supportato nel frattempo le famiglie non beneficiarie dei buoni spesa con la consegna di derrate alimentari ad un totale di 1.371 concittadini appartenenti a 457 nuclei familiari. Ad oggi le misure messe in campo dall’Amministrazione hanno consentito di sollevare 2.188 concittadini.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/06/2020

Fisciano, niente più smottamenti con la rinaturalizzazione del Vallecara

Stamattina, 29 giugno, presso il Comune di Fisciano, è avvenuta la consegna dei lavori di rinaturalizzazione dell’alveo del torrente Vallecara-tratto via Macchione. Un’opera del valore complessivo di circa 270mila euro, realizzata interamente con fondi comunali.

Il sindaco Sessa ha dichiarato: “Consegniamo alla città un’opera che rispetto alle altre è meno visibile ma non meno importante. Abbiamo messo in sicurezza un tratto di territorio che negli anni ha avuto diverse problematiche soprattutto in caso di avverse condizioni atmosferiche. Sono stati realizzati due ponti che hanno consentito la rinaturalizzazione dell’alveo del torrente Vallecara.

Non avremo più problemi relativi ad allagamenti e smottamenti. Vorrei ringraziare l’impresa Edil Costa che ha realizzato i lavori, l’ingegnere Pergamo e tutto l’ufficio tecnico perché hanno svolto un lavoro straordinario. Si tratta di un’opera del valore complessivo di circa 270mila euro realizzata con fondi comunali, abbiamo fatto dei sacrifici quindi come Amministrazione per il bene del nostro territorio”.

Ad illustrare i dettagli dell’opera il responsabile settore tecnico del Comune di Fisciano, Giuseppe Vertullo: "Oggi consegniamo questo intervento iniziato nell’anno 2019 che ci ha consentito di eliminare delle problematiche di carattere idrogeologico. Un intervento improntato sull’ingegneria naturalistica che di fatto ha restituito all’alveo la sua naturale connotazione che negli anni si era persa.

Siamo riusciti a realizzare un ponte su via Macchione anche grazie al rifacimento della pavimentazione. Grazie a questo intervento abbiamo dato la possibilità a via Cingoli di avere un proprio attraversamento sull’alveo e questo è avvenuto nel pieno rispetto dell’inserimento paesaggistico”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/11/2020

USCA ma non solo, l'impegno dell'associazione fiscianese "La Solidarietà" è totale

Continua senza sosta il lavoro dell’USCA presso l’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano con sede alla frazione Lancusi. Un servizio che si è completato con l’allestimento del drive-in, attraverso il quale gli utenti stazionano in fila, all’interno dei propri veicoli, in attesa di sottoporsi al tampone molecolare per verificare l’eventuale contagio da Covid-19. I requisiti in possesso de “La Solidarietà” hanno permesso al sodalizio presieduto da Alfonso Sessa di ospitare l’USCA per i Distretti sanitari 66 (Salerno) e 67 (Mercato S. Severino). Ogni giorno vengono processate centinaia di tamponi.

Tuttavia, continua anche lo straordinario lavoro di servizi di emergenza sanitaria ordinaria che si verificano sul proprio territorio di competenza, che vedono impegnati i volontari anche in interventi diversi da quelli dei trasporti di pazienti affetti da Covid-19.

“L’emergenza in atto – ha detto il Presidente Sessa – ci impone di essere operativi su tutti i fronti a 360 gradi e i nostri volontari stanno mostrando grande senso di responsabilità, sottoponendosi ogni giorno a evidenti rischi, che però non impediscono loro di portare a termine il lavoro con abnegazione nel rispetto della salute dei cittadini e delle persone bisognose”.

Si ricorda che da settembre scorso l’USCA è cresciuta perché la Regione ha disposto l’obbligo di eseguire i test sierologici e i tamponi a tutto il personale docente, affidando il compito alle varie Unità per competenze territoriali. Presso la sede de “La Solidarietà”, dall’inizio di settembre sono stati processati più di 5000 test sierologici e numerosi tamponi ai soggetti rientranti nel settore didattico.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...