Baronissi, via alle manifestazioni di interesse per "Città della Medicina"

Il progetto sarà "pilota" in Italia grazie alla nascita di un Distretto biomedicale innovativo

Redazione Irno24 17/10/2020 0

Al via le manifestazioni di interesse per l'assegnazione di aree nell'ambito del polo di ricerca “Città della Medicina”, destinate a start up, aziende biomedicali, imprese connesse ad attività sanitarie e di supporto all'Università. Questa mattina conferenza stampa alla presenza del sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, dell'assessore comunale con delega alla Città della Medicina, Alfonso Farina, del Rettore dell'Università di Salerno, Vincenzo Loia, e dell'assessore regionale alle startup e innovazione, Valeria Fascione.

Il progetto sarà "pilota" in Italia grazie alla nascita di un Distretto biomedicale altamente innovativo. “Città della medicina” ha un'estensione di 222mila mq, di cui 180mila saranno destinati all’insediamento di attività produttive e di ricerca da parte di investitori. Attualmente, con fondi regionali, sono in corso lavori per la realizzazione delle principali urbanizzazioni, le reti tecnologiche, la rete viaria completa di percorsi pedonali e ciclabile e aree parcheggio. Opere che renderanno immediatamente utilizzabili le aree per le imprese che manifesteranno interesse.

Nascerà un distretto tecnologico in un'area già altamente vocata: Salerno è la nona provincia italiana per startup innovative e la Campania la seconda regione per startup under 35. A Baronissi si sta per concretizzare una visione che porterà sviluppo e occupazione: il Polo biomedicale e tecnologico è sempre più realtà.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 13/10/2020

Baronissi, nei portoni volantini "anonimi" per raccolta indumenti usati

Sono ricomparsi, in diversi condomini di Baronissi, volantini con l'invito a conferire indumenti usati, scarpe e borse. Non ci sono numeri di telefono né alcun riferimento alla società che effettua il servizio. Il Comune ricorda che nessuno è autorizzato al ritiro di indumenti e chi effettua questo servizio lo fa per scopi poco chiari e comunque in maniera illecita. Per smaltire abiti e scarpe usate è possibile recarsi all'Isola ecologica o conferire ogni primo martedì del mese direttamente con il "porta a porta".

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/07/2020

Lavori di pavimentazione in Corso Garibaldi a Baronissi, per 2 giorni strada chiusa

Il Comune di Baronissi informa che dalle ore 7.00 di martedì 21 luglio alle ore 20.00 di mercoledì 22 luglio saranno effettuati i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale in Corso Garibaldi. Il tratto interessato va dall’incrocio di via Lavatino all’incrocio di via Cutinelli. La strada sarà completamente chiusa al traffico veicolare. Gli automobilisti dovranno servirsi di percorsi alternativi.

Modifiche sono previste anche per la circolazione del trasporto pubblico. Gli autobus (in direzione nord) transiteranno secondo il percorso: corso Garibaldi incrocio via Cutinelli, via Gobetti, via San Francesco (quest’ultima riaperta al doppio senso di circolazione), via Convento, via Ferreria. Gli autobus (in direzione sud) transiteranno secondo il percorso: via Ferreria, via Convento, via Aldo Moro.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/07/2020

A Baronissi è pronto il piano per la riapertura delle scuole, no didattica a distanza

Buone notizie per gli studenti di Baronissi. E’ operativo il Piano comunale per l’adeguamento delle scuole che consentirà la riapertura “in presenza” per tutti gli studenti. Il piano organizzativo, predisposto dal Comune, secondo le indicazioni delle Istituzioni scolastiche locali e i rappresentanti dei genitori, consentirà la ripresa delle lezioni senza far ricorso a doppi turni o alla didattica a distanza.

Il piano è conforme alle Linee Guida del Ministro dell’Istruzione e alle ultime direttive del Comitato tecnico scientifico. La parola spetta adesso alle dirigenti scolastiche che, in piena autonomia e responsabilità, dovranno organizzare la didattica.

“Stiamo lavorando al Piano da settimane - spiega il sindaco Valiante, commissario straordinario per gli interventi di edilizia scolastica - per consentire la ripartenza a settembre in presenza. Sarà possibile con alcuni adattamenti delle scuole e l’adeguamento di spazi per sostenere la didattica frontale di tutti gli allievi. Insieme ai presidi è stata condivisa la necessità di avviare un lavoro sinergico al fine di garantire la riapertura delle scuole in sicurezza, nel rispetto delle prescrizioni imposte per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...