De Luca stoppa feste e cortei di Carnevale

In corso di pubblicazione l'apposita ordinanza

Redazione Irno24 13/02/2021 0

E’ stata firmata questa mattina dal Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, un’ordinanza in relazione al Carnevale. E' fatto divieto - si legge nelle anticipazioni - di feste e di ogni altra forma di aggregazione, in luoghi pubblici e privati, all’aperto e al chiuso, nonché di cortei ed altre manifestazioni di qualsiasi forma, connesse al Carnevale; si invitano i Sindaci ad inibire l’accesso alle piazze e ai luoghi tradizionalmente destinati ad iniziative connesse al Carnevale, fatto salvo il transito per l’ingresso agli esercizi e servizi ivi insistenti.

Si ribadisce che, anche alla luce della conferma della circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità, è fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e che rimanga a casa il più possibile;

si ricorda che è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte, relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine; si ribadisce la necessità di rispettare le misure raccomandate dalle autorità sanitarie, compresi i provvedimenti quarantenari dei contatti stretti dei casi accertati e di isolamento dei casi stessi.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 21/07/2020

De Luca: "Vanno chiusi i negozi in cui si trovano commessi o clienti senza mascherina"

"Faccio un appello ai sindaci - scrive il Governatore della Campania, De Luca - bisogna mandare i vigili urbani a chiudere i negozi nei quali si trovano commessi o clienti privi di mascherina. Non è piu tempo di sottovalutazioni. Ci sono giovani che pensano che il problema non esista più. Questa è una posizione irresponsabile. Si può convivere con il virus, ma occorre senso di responsabilità da parte di tutti".

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/06/2020

Partito il piano "Scuola Sicura", a Salerno check-point allo stadio Arechi

E' partito martedì 9 giugno il piano "Scuole Sicura" varato dalla Regione e dall’Unità di crisi, e attuato con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale, per l’esecuzione, su base volontaria, dei tamponi rinofaringei a tutto il personale scolastico impegnato negli Esami di Stato che a breve avranno inizio sul territorio regionale.

Sono stati allestiti check-point in tutte le province. Nel salernitano presso la Clinica Salus di Battipaglia, presso il Palazingaro di Sala Consilina, presso lo stadio Arechi di Salerno e al complesso fieristico di Vallo della Lucania. "Una iniziativa unica in Italia - ha dichiarato il Presidente Vincenzo De luca - e ha l'obiettivo di dare serenità alle famiglie, ai docenti e al personale. Un segno ulteriore di attenzione al mondo della scuola nell'ottica della sicurezza".

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/05/2020

De Luca e la Movida: "Basta con ammuina, cafoni, alienazione e baristi senza scrupoli"

"Teniamo bloccata la Movida, chiusura dei 'baretti' alle 23 - spiega il Governatore della Campania nel consueto intervento in streaming del Venerdì - Noi dobbiamo cogliere l'occasione dell'epidemia anche per spiegare a tanti giovani che nessuno può immaginare che tornare alla normalità possa significare tornare a fare esattamente ciò che facevamo prima.

In questi anni sono andati crescendo comportamenti irragionevoli, è cresciuta una massificazione alienante anche per il divertimento, per la socializzazione. Dobbiamo cogliere questa occasione per avere di sera meno droga, meno pasticche, anzi nessuna. Dobbiamo cancellare l'abitudine a rincretinirsi coi superalcolici, che mandavano in coma etilico decine di ragazzini nei nostri ospedali.

Questi fenomeni hanno assunto dimensione impressionante. La vendita di porcherie che bucano lo stomaco anche per comportamenti irresponsabili di gestori di questi bar, che per guadagnare 10 euro in più non hanno esitato spesso a rovinare la vita dei giovani. Ovviamente sarebbe sbagliato generalizzare, abbiamo tanti gestori di bar e baretti che sono persone corrette. Ma abbiamo visto crescere una percentuale enorme, incontrollata, di gente senza scrupoli, disponibile a rovinare un'intera generazione.

Dobbiamo umanizzare i momenti di incontro, fare in modo che non ci siano solo rumori e ammuina. Cogliamo l'occasione per sviluppare la campagna "cafoneria zero", anche di valore internazionale. 'No boor'. Sarebbe una bella occasione per far crescere lo spirito civico e soprattutto per umanizzare i momenti di incontro e divertimento.

Noi dovremo riprendere anche queste attività, per adesso no, finchè non avremo forme di controllo anche serio ed effettivo da parte delle forze dell'ordine. Sollecito il Ministero dell'Interno a dare direttive rigorose per il controllo delle mascherine e degli assembramenti notturni. O decidiamo di fare tutti un controllo rigoroso o i problemi si riproporranno. Chiedo che sia pubblicata ogni giorno la lista delle ammende fatte a chi non indossava la mascherina.

Sono mesi decisivi per fare in modo che quello che riapriamo resti aperto per sempre e che la vita dei nostri cari sia tutelata. Vogliamo utilizzare il brand Campania Sicura per promuovere il turismo in Campania, Campania divina sarà lo slogan. Stiamo completando un lavoro di accertamento epidemiologico".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...