Pubblicato il nuovo modello di autodichiarazione, cambia poco

La visita ai "congiunti" va indicata come situazione di necessità

Redazione Irno24 03/05/2020 0

Sul sito del Ministero dell'Interno è disponibile il modello di autodichiarazione per gli spostamenti dal 4 Maggio 2020. Può essere ancora utilizzato il precedente modello, barrando (e dunque escludendo) le voci non più attuali. L'autodichiarazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo.

Quanto alla compilazione, nel caso della visita ad un "congiunto" (parente o fidanzato/ che esso/a sia), bisogna indicare la situazione di necessità e il grado "affettivo", omettendo però l'identità.

IL MODELLO NUOVO

IL MODELLO VECCHIO CON LE PARTI INUTILI SBARRATE

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 24/03/2020

Emergenza non fino al 31 Luglio, sanzioni aumentate, ok misure ulteriori da Regioni

Nuovo intervento in diretta social del Premier Conte, al termine del Consiglio dei Ministri che si è svolto oggi a Palazzo Chigi. Il Capo del Governo ha toccato sostanzialmente 3 punti:

il 31 Luglio, da più parti indicato - sotto forma di indiscrezione - come nuovo termine tassativo delle restrizioni, è da considerarsi soltanto una sorta di data astratta del periodo di emergenza, ma il Governo confida di rimuovere quanto prima le misure restrittive;

le violazioni del decreto sugli spostamenti comportano una sanzione pecuniaria fra i 400 e i 3mila euro, NON c'è il fermo del veicolo se la violazione è perpetrata in automobile bensì un rincaro della sanzione di 1/3;

è lasciata alle Regioni la possibilità di adottare misure ulteriori in caso di particolare aggravamento della situazione sanitaria.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/01/2021

Speranza: "Rispettare ordinanze per non perdere controllo del contagio"

"Le ordinanze sono costruite sulla base di dati oggettivi e indirizzi scientifici. Hanno la finalità di contenere il contagio in una fase espansiva dell’epidemia. Per questo rispettarle è decisivo se non si vuol perdere il controllo del contagio". Lo ha dichiarato il Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/12/2020

Sindaci della Valle dell'Irno confermano chiusura delle scuole

Il coordinamento dei Sindaci della Valle dell'Irno, riunitosi questa mattina presso il Comune di Baronissi, ha deciso la proroga della sospensione in presenza delle scuole di ogni ordine e grado fino al 22 dicembre.

All'incontro erano presenti i sindaci di Baronissi, Gianfranco Valiante, di Bracigliano, Antonio Rescigno, di Calvanico, Francesco Gismondi, di Fisciano, Vincenzo Sessa, di Mercato San Severino, Antonio Somma e di Pellezzano, Francesco Morra. Presente in videoconferenza il sindaco di Siano, Giorgio Marchese.

Al momento sono 1020 i casi di contagio su tutto il territorio della Valle dell'Irno e quasi il triplo le persone poste in quarantena dall'Asl. I Sindaci, verificati i dati epidemiologici e considerato che molti studenti sono iscritti in istituti di comuni vicini, hanno disposto in via precauzionale la sospensione dell’attività didattica in presenza, con certezza che a far data dal prossimo 7 gennaio la scuola riprenderà regolarmente.

La stessa decisione è stata assunta anche dal sindaco di Montoro, Girolamo Giaquinto.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...