Salerno, GdF sequestra più di 80mila articoli di Carnevale contraffatti

Oggettistica di vario genere priva del marchio CE e della descrizione italiana

Redazione Irno24 19/02/2021 0

In occasione del Carnevale, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno ha intensificato i servizi per il contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, predisponendo un apposito piano di controlli, che ha portato al sequestro di oltre 110.000 prodotti non a norma.

Nel corso degli interventi, le Fiamme Gialle hanno individuato gli “anelli deboli” di alcune filiere distributive dell’Agro nocerino-sarnese e del salernitano, che vendevano oggettistica di vario genere priva del marchio “CE” e della necessaria descrizione in lingua italiana.

Solo nel capoluogo, in due distinte operazioni, sono stati cautelati circa 82.000 tra vestiti, maschere, cappelli e giochi, come pure detersivi e prodotti per l’igiene e la cura della persona, senza alcuna indicazione in ordine alla provenienza ed alle essenziali caratteristiche merceologiche. Risultati analoghi sono stati conseguiti anche nel Cilento.

I militari hanno immediatamente provveduto al ritiro dal mercato dei prodotti, potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori, sottoponendo a sequestro amministrativo un totale di oltre 110 mila pezzi, che con la vendita al dettaglio avrebbero fruttato diverse migliaia di euro. I titolari degli esercizi coinvolti sono stati intanto segnalati alla Camera di Commercio di Salerno, competente per l’irrogazione della specifica sanzione amministrativa, che può arrivare fino a 30.000 euro.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 08/12/2020

Salerno, sanificazione aree antistanti plessi scolastici

Durante la notte, i volontari della Protezione Civile del Comune di Salerno hanno proceduto alla sanificazione delle aree antistanti i plessi scolastici della zona orientale della città, da Sant'Eustachio all'Istituto Comprensivo Matteo Mari. Nel cronoprogramma è prevista, per oggi, la sanificazione delle aree antistanti le scuole presenti nei quartieri del centro cittadino. "Esprimo - ha detto il Sindaco Napoli - un plauso per le squadre di volontari che, nonostante le condizioni meteo critiche, stanno lavorando senza sosta per permettere un sereno e sicuro ritorno a scuola".

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/03/2020

Busitalia riduce le corse, tutti i dettagli

Busitalia comunica che, in ottemperanza all’Ordinanza regionale n.14 del 12/03/2020, al fine di assicurare la sola mobilità dei viaggiatori per esigenze lavorative, garantendo i servizi essenziali, da Lunedì 16 e fino al 25 Marzo 2020, salvo proroghe delle Autorità competenti, attuerà una riduzione dei servizi come da disposizione, mettendo in esercizio la programmazione del Sabato invernale non scolastico, normalmente adottata nei periodi delle vacanze scolastiche natalizie e pasquali, senza l’espletamento di corse nella fascia oraria pomeridiano-serale. Vengono sospesi i collegamenti universitari, i servizi festivi, i collegamenti da e per l’Aeroporto di Napoli Capodichino espletati dalla linea 119.

LA TABELLA RIEPILOGATIVA

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/04/2020

"Un 25 Aprile di liberazione, forse il più grande dal dopoguerra, restando a casa"

"Il 25 Aprile quest’anno non potrà essere celebrato come negli anni precedenti, con i tradizionali momenti ufficiali che ci ricordano la liberazione dal nazifascismo. Quest’anno il 75esimo anniversario della Liberazione cade in piena quarantena nazionale e in pieno distanziamento sociale, per cui ognuno di noi dovrà rispettare la normativa nazionale e regionale che ci chiede di rimanere a casa. E tutti noi rimarremo a casa, ma chi vorrà, potrà festeggiare comunque il 25 aprile unendosi alle piazze virtuali create apposta.

Quindi non solo #iosrestoacasa, ma anche #iorestolibero perché è possibile aggregarci in maniera virtuale su tante forme di liberazione. È sicuramente importante liberarci dal fascismo che ancora serpeggia, dai conflitti sterili di casa nostra, dalle guerre che colpiscono l’intero mondo. Ma soprattutto io penso che quest’anno dobbiamo liberarci prioritariamente da tre nemici che ci attaccano: il virus, il riscaldamento globale e le disuguaglianze socio-economiche che proprio sui nostri territori siamo cercando di combattere in questi giorni di emergenza sanitaria, economica e sociale.

Sarà un 25 aprile di liberazione, forse il più grande dal dopoguerra. Partiamo proprio dai nostri comuni, dai nostri territori. Stringiamoci intorno alle nostre comunità locali per ridare forza e fiducia alla nostra gente, da qui poi lavoriamo alla comunità nazionale, per ricostruire la nostra Italia, e quindi concentriamoci sulla comunità internazionale, che ormai è totalmente frammentata. Dobbiamo costruire un mondo diverso in cui fratellanza e solidarietà siano al centro della liberazione delle persone. La Provincia di Salerno si muove in questa direzione.

Fra non molto l’Italia ripartirà, in maniera graduale e con cautela, sulla base di parametri che terranno conto, regione per regione, dell'indice di contagio R0. A maggio alcuni comparti ripartiranno, automotive, moda, cantieri, attività manifatturiere e commerciali varie. Cercherò di spingere il settore turistico alla ripartenza. La fase 2 sarà monitorata perché sia una ripresa in sicurezza.

Dobbiamo essere responsabili, tutti, perché ancora oggi in Campania abbiamo 3.000 casi di contagio e più di 400 morti. Quindi #iorestoacasa, ma #iorestolibero proprio perché la nostra liberazione passa innanzitutto dalla nostra sicurezza, da quella dei nostri cari e di tutti i cittadini che vivono nei nostri territori. Buon 25 aprile a tutti, di liberazione e di sicurezza, a nome mio e dell’Amministrazione provinciale di Salerno".

Michele Strianese, Presidente della Provincia di Salerno​

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...