Stretta dei Carabinieri sul fiume Sarno per reprimere sversamenti illeciti

Negli ultimi 3 mesi elevate sanzioni per 40mila euro

Redazione Irno24 11/06/2020 0

Nel corso degli ultimi mesi è stata intrapresa dai Carabinieri del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari una complessa campagna di controlli tesi a reprimere fenomeni di abbandono di rifiuti nonché di illeciti sversamenti da parte di imprese operanti nelle aree del Bacino Idrografico del fiume Sarno.

In una prima fase, durante il periodo dell’emergenza sanitaria, a cura dei Carabinieri del NOE di Napoli e Salerno sono stati eseguiti campionamenti delle acque (ante e post quarantena), in differenti punti del fiume - a valle, a monte e intermedio - con la collaborazione dell’ARPAC di Napoli, per analizzare i parametri chimico fisici, batteriologici e la presenza eventuale di fitofarmaci, allo scopo di risalire alle fonti inquinanti e alle attività produttive sulle quali concentrare le verifiche.

Successivamente, l’attività di controllo dei Gruppi Tutela Forestale di Napoli, Avellino e Salerno e del Gruppo per la Tutela Ambientale di Napoli con i dipendenti Nuclei Operativi Ecologici di Napoli e Salerno, si è sviluppata principalmente in due fasi: a) censimento delle 247 principali attività produttive, suddivise per tipologia, presenti nei territori attraversati dal fiume Sarno e suoi tributari (torrenti Solofrana e Cavaiola); b) controllo dei principali impianti produttivi potenzialmente impattanti sullo stato delle acque.

Gli accertamenti condotti hanno permesso di constatare che le probabili cause di inquinamento possono essere ricondotte a: scarichi di reflui industriali (prevalentemente conciari per quanto attiene al torrente Solofrana e da industrie conserviere per quanto attiene al Sarno) effettuati illegalmente da aziende che approfittano delle avverse condizioni meteo per evacuare i propri reflui industriali;

scarichi di acque meteoriche di dilavamento, provenienti dai piazzali esterni delle attività conciarie ed industriali in genere, interessati dallo stoccaggio di rifiuti speciali e/o dal deposito di materiali contaminati; scarico di reflui della rete fognaria, costituiti dal “troppo pieno” a servizio della rete stessa e/o addirittura da interi tronchi di rete fognaria non collettati ad alcun impianto di depurazione.

Complessivamente nel corso dei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 i Carabinieri dei citati reparti appartenenti alla Regione Carabinieri forestale “Campania” e al Gruppo Tutela Ambientale di Napoli, nell’area del bacino del fiume Sarno (province di Napoli, Salerno e Avellino), hanno controllato 87 attività produttive, sequestrato 12 scarichi abusivi, denunciato all’Autorità Giudiziaria 48 persone, elevato 5 sanzioni amministrative per un importo pari a circa 40.000 euro.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 19/10/2020

Nuovi casi di Coronavirus a Solofra e Montoro

Nell'ambito delle attività di profilassi in corso, rispetto al caso del 17 Ottobre, riguardante un nucleo familiare di complessive 7 persone, registriamo ulteriori 2 tamponi con esito positivo al Covid-19. Lo scrive il sindaco di Solofra, Vignola. Sono quindi 6 i concittadini positivi al Coronavirus. La cittadinanza è invitata a collaborare fornendo tutte le notizie e informazioni utili. A tale scopo è attivo il numero della Polizia Municipale 0825582403.

Dobbiamo con dispiacere comunicare - fa sapere il sindaco di Montoro, Giaquinto - che due nostre concittadine sono risultate positive al tampone. La prima è ricoverata all’Ospedale Moscati di Avellino, mentre l’altra è già in isolamento da diversi giorni poiché contatto stretto di soggetto positivo e leggermente sintomatica. Al momento abbiamo un totale di 8 soggetti positivi nel nostro territorio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 25/03/2020

Tampone positivo a Solofra, si aggiunge a quello reso noto ieri sera

Scrive su facebook il Sindaco di Solofra, Michele Vignola: "Uno dei tamponi effettuati in questi ultimi giorni è risultato positivo al test, auguriamo al nostro concittadino una pronta guarigione. Tutte le procedure necessarie sono state immediatamente attivate.

Il COC del Comune di Solofra monitora costantemente l'evolversi della situazione e sta attuando tutte le azioni necessarie a supportare i cittadini ed a garantire misure di sicurezza e di controllo del territorio. E' fatto obbligo rimanere in casa".

Nella serata di ieri, il primo cittadino aveva informato circa un'altra positività al Covid-19.

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/10/2020

Solofra, disinfestazione adulticida a partire dalle 4 del 14 Ottobre

Mercoledì 14 ottobre 2020, a partire dalle ore 4:00 del mattino, sarà effettuato un intervento di disinfestazione adulticida su tutto il territorio comunale. Nelle fasi in cui avverrà il trattamento è necessario evitare di: lasciare all'aperto, seppure sigillati, generi alimentari o bevande; far stazionare animali domestici in luogo aperto; trattenersi nel luogo dove si sta eseguendo l'intervento; tenere aperte porte e finestre, in particolar modo durante il passaggio dell'automezzo irroratore; lasciare indumenti stesi all'aperto. Si consiglia, inoltre, di risciacquare tavoli, lavandini, piani di lavorazione e basi di appoggio.

L'AVVISO INTEGRALE

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...