Baronissi, il Prefetto assicura maggiori controlli serali e notturni

La decisione nel corso della riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Redazione Irno24 18/09/2020 0

Il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, accompagnato dall'assessore Alfonso Farina e dal comandante della Polizia Municipale, Angela Rago, ha preso parte questa mattina, 18 settembre, al Comitato per l'Ordine e la sicurezza pubblica convocato dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo. La seduta, riunita a seguito di uno scritto del sindaco Valiante, è stata dedicata alla sicurezza della città di Baronissi.

Nel corso della riunione, è emersa la riconosciuta necessità di intensificare in città le operazioni di controllo del territorio, in particolare nelle ore serali e notturne, attraverso l’impegno congiunto di tutte le forze in campo, ciò che consentirebbe una più efficace azione anche in termini di maggiore percezione di sicurezza.

Il prefetto Russo, cui va il sentito ringraziamento del sindaco Valiante, accogliendo le proposte del primo cittadino e le considerazioni del Comitato, ha assicurato maggiori controlli coordinati nelle ore notturne soprattutto nelle zone "sensibili".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 28/05/2020

Riapre con tutte le cautele il mercato settimanale di Baronissi

Domani, 28 maggio, riapre a Baronissi il mercato settimanale sia per i generi alimentari che per quelli non alimentari. Lo rende noto il Comune. Sono state adottate, come da protocollo, tutte le misure di sicurezza anti Covid-19. Obbligatori per tutti l’osservanza del distanziamento interpersonale e l’uso di mascherina protettiva e guanti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 30/04/2020

Quattro importanti misure di sostegno per commercianti e artigiani di Baronissi

La giunta comunale di Baronissi ha varato un importante pacchetto di misure a sostegno di commercianti, artigiani ed esercenti ristorazione colpiti dall’emergenza Covid-19. Quattro le misure finanziate che vanno ad integrare quelle messe in campo da Governo e Regione.

Per l’intero anno 2020, gli esercizi pubblici saranno esentati dal pagamento dell’occupazione di suolo pubblico: l’obiettivo è fare di Baronissi una grande “città ristorante all’aperto”, per consentire una ristorazione “in sicurezza” e al contempo sostenere le imprese alla ripresa. Disposto il differimento del 50% della TARI 2020: il pagamento delle prime due rate (scadenza giugno e agosto) è differito, senza alcun interesse di mora, agli anni 2021 e 2022 e proporzionalmente spalmato in quelle annualità.

Importante novità anche per i fitti con accesso al credito agevolato per il pagamento dei canoni dei negozi e delle botteghe. Tramite la Banca di Monte Pruno, convenzionata col Comune, si potrà usufruire di un finanziamento per il pagamento di canoni mensili di fitto (massimo tre) per l’importo massimo di tremila euro. La somma finanziata sarà restituita in trentasei rate mensili con interessi esclusivamente a carico del Comune. L’erogazione della liquidità è assicurata entro 5 -7 giorni dalla richiesta.

Infine, il Comune provvederà già dalla prossima settimana alla fornitura gratuita - una tantum - di dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti).

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/11/2020

Baronissi, emersi 4 casi Covid alla casa di riposo "San Francesco"

A seguito delle sollecitazioni dei giorni scorsi del sindaco di Baronissi, Valiante, l'ASL ha disposto un primo screening epidemiologico presso la casa di riposo San Francesco a Saragnano. I primi tamponi hanno fatto emergere la positività di 4 pazienti, con sintomi.

Con provvedimento odierno, l'ASL ha disposto l'isolamento della struttura con divieto di entrata e di uscita del personale attualmente presente fino all'esito dei tamponi e l'inibizione dell'accesso alla struttura dei parenti dei pazienti e di personale non autorizzato. Disposta la sanificazione straordinaria della struttura e l'individuazione di un'area dedicata ai pazienti Covid. La quarantena sarà fino al 12 novembre ma comunque fino ad esito negativo dei tamponi.

"Ospedali, case di cura e case di riposo sono i luoghi più sensibili e a rischio per il contagio - dichiara Valiante - purtroppo la nostra preoccupazione era fondata e dal primo screening sono emersi ben 4 casi di contagio che ovviamente ci preoccupano. Seguiremo minuto per minuto ogni sviluppo con l'auspicio che nulla di ancora più grave si verifichi".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...