Il Covid fa un'altra vittima a Baronissi, l'annuncio del Sindaco

L'uomo di 74 anni era risultato positivo il 28 Agosto

Redazione Irno24 05/09/2021 0

Baronissi piange ancora una vittima del Covid. Un nostro concittadino 74enne, risultato positivo lo scorso 28 Agosto, si è spento questa notte all’ospedale Ruggi di Salerno. Alla famiglia le più sentite condoglianze del sindaco Valiante, dell'amministrazione comunale e della città di Baronissi. E' lo stesso primo cittadino a darne notizia attraverso i social.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 14/03/2020

Cinque violazioni dei divieti a Baronissi, quarantena obbligatoria per tutti

Fra il pomeriggio e la serata di ieri, cinque persone sono state fermate a Baronissi dai Carabinieri. Erano in strada senza alcuna necessità. Si tratta di un concittadino, due fidanzati a passeggio in bicicletta (lui fra l'altro non residente) e due pregiudicati della Piana del Sele. Sono stati tutti denunciati all’Autorità Giudiziaria e - come da ordinanza del Governatore De Luca - spediti in quarantena a casa.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/04/2021

Supporto educativo e lotta al bullismo, l'impegno del Consorzio Valle dell'Irno

Il Consorzio sociale Valle dell'Irno promuove un importante servizio di supporto educativo-pedagogico per i bambini dai 3 ai 13 anni e per le famiglie in relazione alle attività legate alla DAD.

"La complessità dei bisogni a cui rispondere - sottolinea il direttore generale dell’Azienda Consortile, Carmine De Blasio - ha portato il Consorzio ad ampliare il ventaglio di servizi attraverso percorsi finalizzati a supportare la prima infanzia e i ragazzi fino alla terza media, per offrire uno spazio di ascolto e consulenza pedagogica in questo difficile momento legato alla pandemia.

Compito delle istituzioni è quello di mettere in campo tutti gli strumenti possibili di sostegno a famiglie e bambini. La chiusura delle scuole e la ripresa spesso a intermittenza delle attività hanno determinato uno stravolgimento della vita dei bambini, degli adolescenti, delle famiglie; i nostri professionisti dell’educazione, adesso più che mai, sono chiamati a svolgere il ruolo di sentinelle attente ai bisogni educativi di tutti, a partire dalle situazioni di maggiore complessità e fragilità, anche restituendo 'normalità' alle relazioni educative".

Per i comuni di Mercato San Severino, Fisciano e Calvanico la referente è la dott.ssa Anna Landi (333 6165699 nei giorni di lunedì, martedì e giovedi) mentre per i comuni di Baronissi, Siano e Bracigliano la dott.ssa Rossella Ciardi (333 6165363 nei giorni di martedì e venerdì).

Al via - inoltre - il progetto "No Bullo" dell'Azienda Speciale Consortile Valle dell'Irno, finanziato dalla Regione in partnership con la cooperativa Sociale "Sorriso". Saranno attivati uno sportello di supporto psicologico online, promossi eventi settimanali online di confronto e conoscenza sui temi del bullismo, attivati laboratori creativi per i ragazzi del territorio, gruppi di mutuo-aiuto con i genitori in difficoltà educativa. Infine si creeranno gruppi di capacity building, rivolti ad operatori educativi del territorio che si occupano dei nuclei familari o dei ragazzi in modo specifico.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/07/2020

Campo di calcetto e graffito "celebrativo" le novità di Capo Saragnano

Il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, ha inaugurato il nuovo impianto sportivo di calcio a 5 a Caposaragnano. In occasione del ritorno del “calcetto” in Campania dopo l’emergenza Covid, Baronissi ha aperto un nuovissimo spazio in città, al servizio di tanti giovani. Il campo è in erba sintetica di ultima generazione, dotato di spogliatoi e servizi, accessibile ai disabili, con illuminazione a led. L’area è di 1500 metri quadrati. È uno spazio aggregativo e sportivo atteso da anni.

In occasione dell’inaugurazione è stata presentata un’opera muraria che gli artisti dell’associazione Overline e del gruppo Anema hanno creato per la frazione, un intervento di riqualificazione urbana di una vecchia murata malandata oggi divenuta “opera d’arte” con un graffito che ricorda l’antica tradizione sartoriale della frazione, quando a Caposaragnano si cucivano le divise per l’esercito francese durante la prima guerra.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...