Mancata messa in sicurezza alloggi ex Iacp, Valiante invia carteggio in Procura

Il Comune di Baronissi interverrà in danno nel caso di ulteriore inerzia

Redazione Irno24 21/11/2020 0

La mancata messa in sicurezza e riqualificazione, i gravissimi ritardi da parte di Acer Campania nell'esecuzione dei lavori di ristrutturazione degli alloggi ex Iacp in via Bixio a Baronissi finiscono alla Procura della Repubblica. Il sindaco Valiante ha inviato tutto il carteggio, questa mattina, alla Procura di Nocera per mancata ottemperanza dell'ordinanza sindacale n. 39 dell’11 ottobre 2019 che intimava all’Istituto Autonomo case Popolari (ora Acer) l’urgente messa in sicurezza dell’edificio, in stato di evidente pericolo per persone e cose.

A nulla sono valsi i numerosi e ripetuti solleciti da parte del Comune di Baronissi. Questa mattina, a seguito del distacco di un altro pezzo di intonaco, il sindaco Valiante ha disposto l’ennesimo sopralluogo con il Comandante della P.M. Angela Rago e i tecnici comunali Fiorenzo Manzo e Gerardo Iannone. Presente anche una rappresentanza degli inquilini.

Si è constatato che l'intero edificio presenta evidenti segni di infiltrazione che in passato ha già provocato distacchi di parti di intonaco, copriferro e pignatte e che continuano a rappresentare oggi elemento di imminente pericolo. I tecnici presenti hanno ribadito nella relazione - inviata in Procura - che le infiltrazioni, copiose ed evidenti, rischiano di procurare altri distacchi in mancanza di repentini interventi di ripristino.

Il Comune di Baronissi interverrà in danno, in caso di inerzia dell’Acer nei prossimi 7 giorni, provvedendo ad eliminare le parti di intonaco pericolanti e ad avviare la procedura per lavori di messa in sicurezza della palazzina. Il Comune di Baronissi e in specie gli inquilini degli alloggi IACP non possono pagare sulla propria pelle la grave inefficienza e l’ingessamento in cui versa da oltre un anno Acer. Apprezzamento per l’azione del Comune è stata espressa dal rappresentante degli inquilini.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 23/12/2019

Più sano il nuovo menù della mensa scolastica di Baronissi

Piatti più appetibili per i bambini, semplici, cucinati in modo sano. Cambia il menù delle mense nelle scuole di Baronissi: riduzione dei carboidrati, maggior apporto di fibre, eliminazione di cibi come hamburger, polpettine, nuggets di pesce, a favore di carne in spezzatino e filetti di merluzzo.

E ancora. Riduzione di salumi, sostituzione del dolce industriale con uno semplice, non fritto, preparato fresco e la novità di un pasto etnico, dall’alto valore nutrizionale e simbolico: il cous cous, come invito, attraverso il cibo, all’apertura verso altre culture, all’eguaglianza ed all’integrazione tra i popoli.

“E’ un risultato molto importante per i nostri bambini – sottolinea il Sindaco, Gianfranco Valiante - frutto di una costante e proficua collaborazione tra i genitori della commissione Mensa, gli uffici comunali e la ditta appaltatrice Althea. E’ di qualche giorno fa la notizia delle gravi violazioni di decine di mense scolastiche italiane, fermate dai Nas per carenze igienico-sanitarie e per l’utilizzo di prodotti scadenti.

Baronissi va in controtendenza e migliora l’offerta del servizio, aggiornando il vecchio menù secondo le nuove indicazioni dell’OMS, delle linee guida per la Refezione Scolastica e del Codice Europeo anticancro, senza oneri né da parte del Comune né delle famiglie”.

foto tratta dalla pagina social Comune Baronissi

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/11/2019

Completato l’impianto fognario pluviale ad Acquamela

Completati i lavori all’impianto fognario pluviale di Acquamela, lungo via Tommaso San Severino e nei pressi del Parco del Labirinto. Si tratta di lavori necessari per risolvere il problema degli allagamenti in occasione di piogge particolarmente intense e prolungate. L’intervento di realizzazione dello sfioratore consentirà adesso di far defluire una quantità maggiore di acque e in tempi più rapidi.

“Stiamo intervenendo concretamente sul sistema fognario della città – spiega il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante – che presentava numerose carenze strutturali soprattutto in zone che hanno subìto negli anni importanti urbanizzazioni. Grazie a un finanziamento di 1,7 milioni di euro dalla Regione Campania stiamo realizzando un imponente recupero strutturale e funzionale dell’intera rete”.

“Anche questo intervento di realizzazione dello sfioratore - dichiara l’assessore ai Lavori pubblici, Maria Sarno - si inserisce nell’ambito dei lavori programmati in tutta la città per risolvere criticità ataviche. La rete fognaria era vetusta e spesso soggetta a danneggiamenti: con questo intervento diamo un’importante risposta alla problematica in caso di piogge di una vasta area della città”.

foto tratta da Pixabay - attribuzione non richiesta

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/06/2020

Comune di Baronissi contrario al ridimensionamento della scuola media

L’Amministrazione Comunale di Baronissi dice “no” al ridimensionamento delle classi “prime” di scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo Autonomia 82. La Giunta comunale, nella seduta del 20 maggio scorso, aveva già deliberato forte contrarietà al ridimensionamento delle classi per l’anno scolastico 2020/2021 facendo voti all’Ufficio Scolastico regionale per la Campania affinché venisse rivista e rimeditata la penalizzante previsione.

Questa mattina, il sindaco Valiante ha scritto alla Dirigente regionale, Luisa Franzese, chiedendo un intervento in vista del prossimo anno scolastico: “La preside dell’Istituto Comprensivo Autonomia 82 - spiega Valiante - ci ha comunicato nei giorni scorsi la penalizzante decisione, per l’anno scolastico 2020/2021, di ridurre da 9 a 8 le classi prime, ciò senza tenere nel giusto conto il numero complessivo degli alunni e anche la numerosa presenza di​ bambini disabili.

E’ un ridimensionamento che creerebbe, oltre ad un non auspicabile sovraffollamento - peraltro contrario all’emergenza Coronavirus -​ nelle classi prime, il concreto rischio di un 'esodo' verso altri istituti scolastici fuori città”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...