Più serrati i controlli anti Covid nel salernitano, oltre 60 sanzioni

In campo anche i Militari dell'Esercito Italiano

Redazione Irno24 18/10/2020 0

All’esito di quanto emerso nel corso di specifiche riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, il Questore della Provincia di Salerno, in perfetta sinergia con i vertici dell’Arma Carabinieri, ha elaborato nuove strategie intensificando e rimodulando i servizi finalizzati a prevenire e reprimere le condotte in violazione della normativa emanata per frenare l’evoluzione del contagio da Covid.

Il dispositivo, che vede il prezioso concorso di Militari dell’Esercito Italiano, della Polizia Provinciale e dalle Polizie Locali, ha consentito di raggiungere i seguenti risultati nel salernitano: 2078 persone controllate, 2 persone deferite per inosservanza della quarantena domiciliare, 50 persone sanzionate per mancato uso mascherina, 408 esercizi pubblici controllati, 9 esercizi sanzionati per mancato rispetto della normativa (di cui 2 sottoposti alla chiusura provvisoria di 5 giorni), 3 esercizi sanzionati per aver somministrazione di alimenti e bevande ai minori di anni 18.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 16/06/2022

Polichetti minacciato per la sua attività di medico all'ospedale di Salerno

"Ho provveduto a sporgere denuncia ai carabinieri per minacce legate alla mia attività professionale di medico all'ospedale di Salerno". Così Mario Polichetti, responsabile dell'Unità di Gravidanza a Rischio del Ruggi, conferma di aver ricevuto pressioni nei giorni scorsi da due persone su cui è in corso un'attività di indagine da parte delle forze dell'ordine.

"Ho fiducia negli inquirenti. A loro ho spiegato come sono andati i fatti, avvenuti a Roccapiemonte, città dove sono nato e vivo con la mia famiglia. Si tratta di questioni legate alla mia attività di medico presso l'ospedale di Salerno. Sono rimasto basito da quanto accaduto. La mia denuncia, oltre a una tutela di natura personale, vuole essere un monito per tutti quelli che lavorano per l'azienda Ruggi.

La voglia di rivalsa, di fare carriera e di prevalere sugli altri sta portando a dinamiche che poco hanno a che fare col giuramento di Ippocrate. Dietro i colletti bianchi, purtroppo, non si sempre si nascondono brave persone. La magistratura farà il suo corso".

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/10/2022

Salerno, il dispositivo di traffico per la commemorazione dei defunti

In occasione della commemorazione dei defunti, il Comune di Salerno dispone l'adozione dei seguenti provvedimenti, con effetto dalle ore 7:00 e sino a 30 minuti dopo la chiusura dei cancelli del cimitero, che avverrà alle ore 18:30 del giorno 29 ottobre e alle ore 17:30 dei giorni 30-31 ottobre e 1-2 novembre:

in Via BRIGNANO Inferiore (tratto compreso tra il civ. 1 e il 61) è istituito il senso unico di circolazione, con direzione di marcia dal basso verso l'alto, per tutti i veicoli; in Via S. ALFONSO MARIA DE' LIGUORI è istituito il senso unico di circolazione, con direzione di marcia dall'alto verso il basso, su tutto il tratto compreso tra l'intersezione con Via Brignano lnf. 61 e Via Brignano Inf. 1; giunti all'intersezione con Via lrno, ai veicoli è fatto obbligo di svoltare a destra e instradarsi in direzione Fratte;

in Via IRNO è istituito il senso unico di circolazione, con direzione di marcia centro-periferia, su tutto il tratto compreso tra ponte Rouen e ponte Mattiucci; ai veicoli provenienti da Fratte e percorrenti Via lrno, in direzione centro, giunti all'altezza del ponte Mattiucci, è fatto obbligo di svolta a destra e instradarsi sul ponte;

in VIA S. ALFONSO MARIA DE' LIGUORI (stalli di sosta adiacenti 1° cancello del cimitero), a far tempo dalle ore 7:00 e sino alle ore 18:30 del 2 novembre, è istituito il divieto di sosta e fermata, con rimozione forzata per tutti i veicoli, con esclusione dei soli veicoli delle Forze Armate, Polizia e Pronto Soccorso.

A far tempo dalle ore 7:00, e sino alle ore 19:00 dei giorni 29-30-31 ottobre e 1-2 novembre, è istituito il divieto di sosta, con rimozione forzata, sui seguenti tratti: in Via BRIGNANO Inferiore (tratto compreso tra il civ. 1 e il civ. 61), su ambo i lati della carreggiata; in Via S.ALFONSO MARIA DE' LIGUORI, nel tratto passaggio a livello-innesto Via lrno, lato monte della carreggiata; su entrambi i lati del tratto di strada compreso tra Via Brignano lnf. 61 e il piazzale antistante l'ingresso dello stabilimento Antiche Fornaci D'Agostino; su ambo i lati del tratto compreso tra il piazzale antistante il suddetto stabilimento e il 2° cancello.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/10/2022

Salerno, totem per la raccolto olio nei parchi cittadini

Aderendo alle sollecitazioni di molti utenti, che lo avevano richiesto nell’annuale sondaggio di gradimento e anche in occasione dell’entrata in vigore del nuovo piano di raccolta differenziata, Salerno Pulita, d’intesa con il Comune, ha deciso di installare in via sperimentale una rete di punti di raccolta dell’olio vegetale esausto. Per il momento si tratta di sei postazioni, ma se la sperimentazione avrà successo se ne aggiungeranno altre nei prossimi mesi.

La scelta dei siti è ricaduta sui parchi pubblici perché sono accessibili, frequentati di giorno e chiusi di notte. Dunque le postazioni, si spera, non dovrebbero essere vandalizzate e né trasformarsi in micro-discariche. “Colmiamo – ha spiegato Vincenzo Bennet, amministratore unico di Salerno Pulita – una oggettiva carenza, in quanto le nostre due postazioni protette in funzione nei centri di raccolta comunale “Fratte” e “Arechi” non riescono ad intercettare il reale fabbisogno, e anche perché non tutti gli utenti hanno la possibilità di recarvisi”.

Presente all’installazione l’assessore comunale all’Ambiente, Massimiliano Natella, che nei giorni scorsi ha partecipato ai sopralluoghi per selezionare i siti. “E’ un esperimento e confidiamo nella civiltà dei salernitani, che - ha commentato l’assessore - hanno già dato prova di fattiva collaborazione, assimilando e rispettando le nuove regole della raccolta differenziata. Evitare che l’olio di frittura e di conservazione di cibi in scatola finisca nelle fognature è un dovere ambientale importante”.

I sei totem sono stati installati nei parchi Arbostella, Mercatello (lato Mariconda), rione Zevi, La Carnale, Pinocchio, ex Seminario. L’olio va raccolto in contenitori di plastica che, a loro volta, vanno inseriti nel totem, assicurandosi che il tappo sia ben avvitato.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...