Salerno, celebrazioni dei Carabinieri per la Virgo Fidelis

I militari hanno anche ricordato la battaglia di Culqualber e la giornata dell’orfano

Redazione Irno24 21/11/2022 0

Nella mattinata di oggi, 21 novembre, i Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno hanno celebrato la Virgo Fidelis, patrona della Benemerita, ricordato l’81° anniversario della battaglia di “Culqualber” e la giornata dell’orfano.

Le attività hanno avuto inizio con lo schieramento dei Reparti dell’Arma presso il piazzale d’onore del Comando Provinciale, dove si è tenuta la cerimonia dell’alzabandiera solenne, presenziata dal comandante provinciale, Col. Filippo MELCHIORRE, che per l’occasione ha consegnato al Magg. Antonio CORVINO, comandante della Compagnia di Salerno, ed al Luogotenente Filippo FRANCO, addetto al Nucleo Investigativo, “Encomi Semplici” per essersi particolarmente distinti in delicate operazioni di polizia giudiziaria.

Conferita inoltre la Medaglia Mauriziana al Merito, per i dieci lustri di carriera militare, al Luogotenente Claudio DI NAPOLI, ora in congedo e già comandante della Stazione di Acerno.

La giornata è continuata presso la chiesa di Santa Maria a Mare, dove l’Arcivescovo Metropolita di Salerno, Monsignore Andrea BELLANDI, ha celebrato la santa messa, alla quale hanno presenziato il Prefetto, Dott. Francesco RUSSO, il Questore, Dott. Giancarlo CONTICCHIO, il comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Gen. B. Oriol De Luca, i Sindaci del territorio, nonché autorità civili e militari della provincia di Salerno. Alla messa hanno partecipato i coristi del Liceo musicale Alfano I di Salerno e una rappresentanza degli studenti dell’Istituto comprensivo “Monterisi”

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 09/08/2022

Covid uccide vigile urbano a Salerno, il cordoglio del Sindaco

"Mi stringo al dolore della famiglia del vigile Francesco Bruno, stroncato dal Covid all’età di 63 anni. L’agente della nostra Polizia Municipale era in servizio al mercato di via Piave, dove era molto conosciuto e stimato dai residenti.

In questi anni di pandemia, il Corpo di Polizia Municipale ha svolto sempre un compito di vicinanza e controllo, spesso sotto organico e tra tante difficoltà. L'agente Bruno, come ricorda anche il Comandante Battipaglia, che si associa al mio cordoglio, incarnava proprio questo spirito di abnegazione e dedizione al lavoro". Lo scrive il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/02/2022

Bacchetti denigra Salerno, la replica social di Vannucchi e Di Napoli

Hanno fatto molto discutere le esternazioni televisive di Andrea Bacchetti, il pianista della trasmissione "Tiki Taka", in programmazione il Lunedì in seconda serata su Italia1 con la conduzione di Piero Chiambretti. Bacchetti, senza mezzi termini, ha definito Salerno "la città più brutta d'Italia", ottenendo dai presenti in studio (conduttore compreso, ovviamente) soltanto disapprovazione.

Non si è fatta attendere la reazione social di alcune "leggende" della Salernitana, e cioè Ighli Vannucchi e Arturo Di Napoli. Entrambi hanno pubblicato splendide foto panoramiche della città, accompagnate da un breve ma incisivo commento che testimonia una volta di più il loro fortissimo legame con Salerno.

(foto e post tratti da facebook)

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/05/2020

Spari in centro a Salerno il 5 Maggio, arrestato un 40enne

A conclusione di attività di indagine, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile hanno eseguito un’Ordinanza Applicativa di Misura Cautelare in Carcere, emessa dall’Ufficio del G.I.P. presso il Tribunale di Salerno, nei confronti di un 40enne residente a Salerno, ritenuto responsabile di aver portato in luogo pubblico un’arma ed aver esploso colpi d’arma da fuoco in direzione della parte offesa più colpi di pistola, minacciandola di morte.

I fatti fanno riferimento alla serata del 5 maggio, nel centro cittadino di Salerno, quando la persona offesa, mentre si trovava a bordo della sua autovettura, nei pressi della sua abitazione, fu avvicinata da una persona a lui conosciuta, giunta a bordo di uno scooter, e fatta oggetto di minaccia mediante l’esplosione di diversi colpi di pistola.

Subito dopo, l’autore del fatto fuggiva a bordo dello scooter e la parte offesa si poneva al suo inseguimento nel vano tentativo di bloccarlo. In quei frangenti l’autore della minaccia esplodeva altri due colpi di pistola, uno dei quali si conficcava nel parabrezza anteriore dell’autovettura.

Le immediate indagini, esperite dalla Squadra Mobile e dagli agenti della Squadra Volanti, riuscivano a ricostruire il fatto di reato e individuarne l’autore. In seguito al rintraccio di questi e alla successiva perquisizione, eseguita anche presso l’abitazione, erano rinvenuti 6 proiettili calibro 7,65.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...